lische di pesce fesso 2

27 Gen
foto by c.calati

foto by c.calati

Scacchi: ho imparato a vincere, ma ancora non so perdere.

 

Meteo: dopo progetti di grandi fatiche, un maltempo insperato mi dà l’assoluzione all’ozio.

 

Pensione: sogno il buen retiro, ma bastano tre giorni di ferie a mezzo inverno per provare uno sgomento inoperoso.

 

Smemoratezze multiple: la mia amica Sara è pallida e sofferente. Penso sia per il suo braccio che la fa dannare, così le faccio battute scherzose e un po’ pesanti per distrarla. Solo quando se ne va, più afflitta di prima, di colpo mi ricordo che l’ultima volta che ci eravamo visti, meno di un mese fa, il nostro colloquio era stato interrotto bruscamente dalla notizia della morte improvvisa di suo padre. Smemoratezza imperdonabile, la mia, che mi mortifica. Mi sfogo con una mia collega, le racconto l’episodio e insisto su quanto mi avesse colpito quella morte, tanto improvvisa quanto tragica. Naturalmente, mentre le parlo, mi sto dimenticando che a Rosaria, la mia collega, un anno fa, è mancato il padre in circostanze molto più drammatiche, da cui ancora non si è ripresa!

 

Annunci

31 Risposte to “lische di pesce fesso 2”

  1. ire 27 gennaio 2014 a 10:12 #

    Io gioco benino a scacchi, ma lo devo fare contro il computer perchè a quanto pare nessuno sa giocarci. Mio nonno era un campione nazionale.
    E mi ritrovo tantissimo nello sgomento delle ferie, ma non sai quanto!

    • massimolegnani 27 gennaio 2014 a 10:21 #

      dai facciamo una partita e vediamo chi sa perdere con più stile 🙂
      (stamattina ti ho lasciato un commento ma non lo vedo, ho provato a riscriverlo e mi dice che c’è già ma continuo a non vederlo!)

      • ire 27 gennaio 2014 a 18:04 #

        eri finito nello spam, ma come mai?
        io non so perdere, sappilo, se vedo che sto perdendo faccio finta d’inciampare buttando all’aria la scacchiera 🙂

      • massimolegnani 28 gennaio 2014 a 12:18 #

        nello spam?? oddio come sono caduto in basso!:-)

        > Date: Mon, 27 Jan 2014 16:04:17 +0000 > To: agilulfo_@hotmail.it >

  2. ammennicolidipensiero 27 gennaio 2014 a 12:31 #

    “l’assoluzione all’ozio” è, anche solo come espressione, di una musicalità straordinaria.

  3. litedinnamoratoconilmondo 27 gennaio 2014 a 12:40 #

    Gravissime le Tue smemoratezze multiple: assai più che non saper perdere a scacchi. Ma dimostri pentimento: vedo speranze, per Te.

  4. rossodipersia 27 gennaio 2014 a 16:01 #

    Ho scoperto con l’età che preferisco perdere. Sono diventata una donna saggia: mi piace proprio perdere così evito di sentirmi in colpa sapendo bene che avrei potuto vincere.
    Non ti crucciare per le tue cadute di stile, sono sicura che sei stato presente e hai avuto una parola di conforto quando le tue amiche ne hanno avuto bisogno. Ne sono sicura.
    Ciao ml…

    • massimolegnani 27 gennaio 2014 a 19:48 #

      saggia Rosso, mi dai qualche lezione a perdere, che a me invece monta una rabbia…:-)
      ciao
      ml

      • rossodipersia 27 gennaio 2014 a 20:10 #

        Te l’ho già data: basta sapere che avresti potuto vincere. 🙂

      • massimolegnani 28 gennaio 2014 a 12:02 #

        davvero basta quello? nel pomeriggio provo, poi ti sapr dire 🙂

        > Date: Mon, 27 Jan 2014 18:10:19 +0000 > To: agilulfo_@hotmail.it >

      • Pablo 28 gennaio 2014 a 10:47 #

        Scusate se mi intrometto.
        Ciao ML, continua a voler vincere e non credere a Rosso, che lei quando perde rosica, oh quanto rosica.
        Adesso vedrai come si arrabbia per questa cosa. Oh vedrai. Io mi nascondo.
        Ciao ML e comunque questa attenzione ossequiosa per la morte di chiunque sia, per me, non ha senso. Si muore? Basta. Rimane il dolore? Bisogna farselo passare o conviverci, ma questo non deve condizionare il comportamento degli altri. Quindi al posto tuo non mi preoccuperei, sono le tue amiche che devono capire.
        Oddio, adesso se Rosso legge anche questo sono cavoli per me. Oh vedrai, vedrai.
        Pablo

      • massimolegnani 28 gennaio 2014 a 12:17 #

        grazie dell’incoraggiamento, Pablo, ma adesso te la vedi tu con Rosso!:-)ml

        > Date: Tue, 28 Jan 2014 08:47:49 +0000 > To: agilulfo_@hotmail.it >

  5. menteminima 27 gennaio 2014 a 23:05 #

    Beata me che non so giocare a scacchi, sono proprio refrattaria all’apprendimento di quella roba. In compenso saprei perdere benissimo, perdo che è una meraviglia in un sacco di cose.

    • massimolegnani 28 gennaio 2014 a 12:09 #

      saper perdere (con stile) è un’arte!
      ciao
      ml

      • menteminima 28 gennaio 2014 a 15:06 #

        sono interista …

      • massimolegnani 28 gennaio 2014 a 20:03 #

        ah be’, ti capisco.. io milan, ma almeno quando perde sono contento per silvio -:)

        > Date: Tue, 28 Jan 2014 13:06:55 +0000 > To: agilulfo_@hotmail.it >

  6. bakanek0 28 gennaio 2014 a 11:54 #

    Sugli scacchi taccio, in quanto incompetente, ma tendo a perdere con stile.
    Sul meteo concordo, in quanto pigra a livelli inimmaginabili, per poi dispiacermi per il mancato divertimento.
    Sulla smemoratezza sospiro, in quanto profondamente distratta e tendente al pudico.
    Sulla pensione, invece, contraddico, in quanto amante del tempo libero, del divano, dei libri, delle serie tv inglesi in lingua originale, del guardar dalla finestra senza programmare nulla e stare bene come un gatto che fa le fusa.
    Un abbraccio, anzi due.

    • massimolegnani 28 gennaio 2014 a 12:15 #

      anche quattro abbracci, bak, uno per ogni paragrafo delle tue simpatiche considerazioni
      🙂
      ml

  7. graziaballe 28 gennaio 2014 a 12:56 #

    Caspita quanto ti capisco sulla questione smemoratezze!!
    Io sono un go-down di figure di questo tipo! 🙂
    Il al massimo posso “giocare agli scaccoli”…come disse una volta mio figlio da piccolo!

  8. viaggiandonam 28 gennaio 2014 a 13:38 #

    Io non voglio imparare a perdere. Quando perdo faccio finta che non sia successo, mi allontano con aria indifferente, fischiettando…

  9. aliota 29 gennaio 2014 a 21:01 #

    incapace di perdere. incapace di tacere quando ho ragione.
    questo pesce appeso al terzo giorno andrà sostituito con un post fresco, doc 🙂

    • massimolegnani 29 gennaio 2014 a 23:15 #

      Dici che inComincia a puzzare?
      Ciao A.
      🙂
      ml

      • aliota 29 gennaio 2014 a 23:16 #

        è pure fesso 😉

  10. monika santi 29 gennaio 2014 a 21:21 #

    ieri sera non mi accettava il commento, vediamo se riesco ora…..
    bè insomma…..era solo per dire che a me le lische di pesce fesso piacciono da matti perchè sono simpatiche e sommamente acute, per cui spero la serie sia destinata a continuare 🙂

  11. penna bianca 29 gennaio 2014 a 23:22 #

    Io ti trovo di un’umanità commovente (e consolante). un abbraccio 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: