di continua nostalgia

9 Lug
photo by margherita calati

photo by margherita calati

Camillo al primo pianto, avvolto di vernice, si disperava di non saper tornare all’utero, il luogo acquoso della calma. Un desiderio immenso di ritorno da allora lo accompagna, tornare sempre non importa dove,come un Ulisse forse, ma ubriaco e sperso. 
È un camminare sghembo quello di Camillo, i passi disperati da bussola avariata, la ruggine dell’ago che segna un nord nostalgico, fisso alle sue  spalle.
Lui ammira i gamberi che sanno muoversi all’indietro, indifferenti, guardando sempre avanti, giocatori scaltri della vita che hanno mosse leste a rimescolare le tre carte.
E invidia della chiocciola la compiutezza esistenziale, quello strisciare faticoso sulla terra che ovunque vada è solo andata. Lui per anni ha tentato la fortuna alla roulotte, la casa al gancio per non tornare indietro, avanti, avanti sempre, ma rien ne va plus risulta un trucco sciocco, l’inganno che alla lunga gli fa saltare il banco. E si sente soffocare dall’assenza di quell’assurdo nord dietro le spalle.
Ha provato anche con la pelle, i quattro punti cardinali del dis-orientamento, la bocca, i seni, il sesso, gli stessi gesti del neonato, reminiscenze arcaiche ritrovate per istinto, uno stordito sfiorare labbra, famelico succhiare i seni, mordere il latte, il nord dell’ago sempre teso. E penetrando il sesso risalire come un salmone dove è nato.
È stata la pace breve del rifugio, ma poi di nuovo nostalgia.

Annunci

27 Risposte to “di continua nostalgia”

  1. arielisolabella 9 luglio 2014 a 15:45 #

    Potrebbe averlo scritto mia figlia la quale ogni tanto stanca del quotidiano mi guarda e con velata nostalgia negl occhi e nella voce mi dice ..quanto vorrei tornare nella tua pancia!..per questo non gli ho detto che il suo ancestrale rifugio e’ stato sacrificato e mai lo dirò …caro Camillo sei molti di noi….

    • massimolegnani 9 luglio 2014 a 18:29 #

      tu sei una di quelle che chiamo “mamme a repentaglio”, che per un figlio hanno rischiato, ma è giusto che loro non sappiano. Una carezza.
      Quanto a Camillo, non è diverso da tua figlia, se non per l’età 🙂
      ml

  2. poetella 9 luglio 2014 a 16:11 #

    megnifico…

  3. mia_euridice 9 luglio 2014 a 18:48 #

    Credo che tornare nell’utero della propria madre sia uno di quei desideri ancestrali che prova ogni essere vivente.

    Una nostalgia latente.

    • massimolegnani 9 luglio 2014 a 20:18 #

      Si’, il ventre materno come, nella miglior accezione del termine, luogo-comune di ritorno ideale.

  4. Minu 9 luglio 2014 a 20:50 #

    Wow…sono precipitata

    • massimolegnani 9 luglio 2014 a 21:07 #

      Oddio, ti ho fatto cadere dalla sedia!
      Minu, ti sei fatta male?
      🙂
      ml

      • Minu 10 luglio 2014 a 10:05 #

        Se mi faccio male mi rialzo!! ma tu mi curi lo stesso ? 🙂 anche il mio era un commento grossolano ma so che tu lo hai capito benissimo!!

      • massimolegnani 10 luglio 2014 a 12:50 #

        è vero, ti avevo capito benissimo :-)e grazie per quel precipitareml(ti curo di sicuro!)

        Date: Thu, 10 Jul 2014 08:05:36 +0000 To: agilulfo_@hotmail.it

  5. tramedipensieri 9 luglio 2014 a 23:23 #

    Un po’ come quando si ha paura di crescere, di conservare quel tepore rassicurante…

  6. ire 10 luglio 2014 a 11:09 #

    Un cerchio perfetto. Che forse poi non è un ritorno, ma un arrivo. Grazie.

    • massimolegnani 10 luglio 2014 a 12:53 #

      un desiderio di cerchio, non so se perfetto, dove arrivo e ritorno coincidano.
      ciao ire,
      grazie a te!
      ml

  7. ili6 10 luglio 2014 a 18:08 #

    molto delicato.
    Tornare indietro, agli inizi, sì, certe volte sarebbe bello. Chissà se, potendo, alla fine rifaremmo le stesse identiche cose…forse sì.
    Marirò

    • massimolegnani 10 luglio 2014 a 20:21 #

      Si’, anch’io penso che ai bivii sceglieremmo le stesse strade di una volta.
      Grazie Mariro’,
      ciao,
      ml

  8. remigio 10 luglio 2014 a 19:26 #

    Cos’è la nostalgia se non il doloroso e, nello stesso tempo, piacevole desiderio del ritorno e del ricordo? In questa parola si può racchiudere l’intera vita e in essa si può leggere la caducità del tempo che genera, inevitabilmente, uno sguardo rivolto sempre all’indietro, anche quando guardiamo avanti
    buona serata

    • massimolegnani 10 luglio 2014 a 20:25 #

      Ecco, forse, questo sentimento vago di camillo e’ riferito proprio alla caducita’ del tempo, una specie di fuga all’indietro anziche’ all’avanti come fanno i piu’.
      Ciao remigio,
      ml

  9. righe orizzontali 10 luglio 2014 a 22:23 #

    Mi sai dire perché tutti leggono il ritornare nell’utero e io, invece, vedo solo l’Ulisse ubriaco e sperso, il camminare sghembo e i passi disperati? Perché vedo quel che c’è fuori e non il dentro dove vorrebbe tornare?

    • massimolegnani 11 luglio 2014 a 10:48 #

      non ti so rispondere, anche se ho una mia teoria, ma ti posso dire che mi fa piacere che tu ti sia soffermata su quegli aspetti (tutt’altro che esteriori) di Camillo.
      ciao
      ml

  10. Personale Femminile 11 luglio 2014 a 16:31 #

    impossibile non provare nostalgia per il grembo materno…quando mai si vivrà più tale pace nel corso della vita?
    Ciao Massimo 🙂

    • massimolegnani 11 luglio 2014 a 17:52 #

      credo sia una sensazione universale che di solito resta vaga, irriconosciuta.
      Ciao PF
      grazie
      ml

  11. graziaballe 17 luglio 2014 a 09:56 #

    Non sono tra coloro che anelano al ritorno nel grembo materno.
    Sono arrivata qui, non so dover arriverò, però – non so se ciò sia un bene o un male – non ho alcun desiderio di rifarmi da capo.

    • massimolegnani 24 luglio 2014 a 18:03 #

      forse non e’ un voler rifare tutto da capo, e’ una specie di torcicollo che ti fa guardare indietro un punto indefinito all’orizzonte.
      Ciao 🙂
      ml

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: