Carlò le velò (Provenza sui pedali)

28 Lug
photo by c. calati

photo by c. calati

 

Più che la mer amo le Maures, le piccole montagne a ridosso della costa, che in acqua resisto una mezz’ora, il resto pesto sui pedali per strade minori tutte curve, saliscendi e meraviglie: piccoli picchi, profondi precipizi, gole, crinali, equilibri di vertigini tra rocce bionde e una terra color del vino, di qua profili di colline e boschi che si accavallano come onde fino all’orizzonte, laggiù il mare e il cielo, confusi nello stesso blu. E in mezzo io che guardo e sento e sudo allegro: un coro di cicale che non vedo, poiane in tondo sulla testa, ai lati olivi e roverelle nude cui hanno appena tolto il sughero dal tronco come si sfila la gonna alle ragazze. Qui è come una Sardegna senza siccità, un mistero questo verdeggiare e non vedere acqua sorgiva che lo nutra. Su per i colli dai nomi strambi, il Babaou, il Canadel, il Grattepel, e poi giù a capofitto tra le vigne, così diverse dal Piemonte, basse e poco pettinate ma altrettanto belle, giù tra oleandri, hibiscus e plumbago a pioggia fino al paese, non importa quale, che ognuno è un luogo comune che ritrovo ogni volta come nuovo, i platani, il mercato, ricco di tante olive,  spezie, formaggi, le piazzette lastricate, il tricolore al municipio e bandierine ovunque, che il 14 luglio dura tutto il mese. Un bicchiere di rosè e una vaschetta di frites, non proprio la dieta del ciclista, che consumo in piedi al chiosco e via di nuovo a pedalare. Tornando verso la costa guardo le case di Provenza dall’architettura semplice e stupenda, un corpo solido e squadrato, una tettoia a far da patio per il fresco, le ante a legno pieno color della lavanda.

Carlò le velò, mi dice Dominique quando torno alla maison d’hotes, io rispondo beh mica tanto, equivocando su velo'(ce), lei che ride e forse non capisce la battuta involontaria e indica piuttosto la bici sgangherata. Insomma non ci comprendiamo eppure ci intendiamo, e presto questo diventa il suo saluto d’ogni giorno.

 

Annunci

32 Risposte to “Carlò le velò (Provenza sui pedali)”

  1. cristiana2011 28 luglio 2014 a 10:29 #

    Leggere i tuoi post è rilasante.
    Cristiana

  2. mia_euridice 28 luglio 2014 a 11:55 #

    Ma quanto t’invidio.
    Sappilo!

  3. ire 28 luglio 2014 a 12:01 #

    Il Babau? Ma allora esiste davvero! Non è un’invenzione di papà per farmi stare buona!
    Vorrei andarci anch’io in Provenza, ma devo scegliere il periodo giusto perchè sono allergica al polline della lavanda!!

    • massimolegnani 28 luglio 2014 a 22:28 #

      dopo la seconda metà di luglio lavanda non ce n’è più!
      ciao ire,
      ml

  4. poetella 28 luglio 2014 a 12:03 #

    sì… bello leggerti…
    si sentivano persino i profumi.
    E in questa mia forzata prigionia momentanea… bello!
    Anche la foto…

  5. ogginientedinuovo 28 luglio 2014 a 14:43 #

    Una bella vacanza, drei!
    Rosé e patatine fritte… voi ciclisti! Mio marito, quando esce in bicicletta, si ferma ai piedi della collina e si sbafa un panino con la coppa e si beve uno spritz… secondo me Nibali non fa proprio come voi 😉

    • massimolegnani 28 luglio 2014 a 22:31 #

      Noi la sappiamo lunga 🙂
      (e speriamo che Nibali non assuma prodotti ben peggio di patatine e spritz!)
      ml

      • ogginientedinuovo 29 luglio 2014 a 07:12 #

        No, dài… sono ottimista… voglio pensare che i tempi siano cambiati e Nibali sia genuino 🙂 … solo caponata e Nero d’Avola

      • massimolegnani 29 luglio 2014 a 10:36 #

        massì! anch’io una piccola speranza ce l’ho che si faccia solo di caponata. 🙂 Date: Tue, 29 Jul 2014 05:12:19 +0000 To: agilulfo_@hotmail.it

  6. tramedipensieri 28 luglio 2014 a 16:18 #

    Vorrei andarci anch’io! 🙂

  7. the pellons' 29 luglio 2014 a 08:21 #

    Uh. Mi è piaciuta particolarmente la parte delle frites. 🙂

  8. roceresale 29 luglio 2014 a 09:44 #

    Sono rientrata proprio stanotte da Les Maures…

    • massimolegnani 29 luglio 2014 a 11:40 #

      dai!!!
      io ero a la londe
      e tu?

      • roceresale 29 luglio 2014 a 20:01 #

        Ero a la londe. Pazzesco!

      • massimolegnani 29 luglio 2014 a 22:11 #

        incredibile! magari ci siamo visti al mercato o a comprar vino (che buono il rosè!), o chissà forse eri tu l’altra italiana nel bed&breakfast. 🙂

        Date: Tue, 29 Jul 2014 18:01:44 +0000 To: agilulfo_@hotmail.it

      • roceresale 29 luglio 2014 a 22:37 #

        Ero in campeggio! Ho fatto un bel giretto tra Hyères, Porquerolles, Giens e Lavandou. Però ho incontrato una ricezione turistica, sulla costa, poco gentile e poco attenta al servizio.

      • massimolegnani 29 luglio 2014 a 22:48 #

        che bei posti (in uno stagno vicino a Giens ho visto i fenicotteri rosa).Peccato per l’accoglienza poco adeguata, io sono stato più fortunato. un abbraccio Date: Tue, 29 Jul 2014 20:37:37 +0000 To: agilulfo_@hotmail.it

  9. prishilla 29 luglio 2014 a 11:21 #

    E in mezzo io che guardo e sento e sudo allegro. Esattamente il mio concetto di vacanza 🙂

  10. rossodipersia 29 luglio 2014 a 16:42 #

    Carlò le velò, è la prima volta in vita mia che invidio qualcuno che suda! Meravigliosa Francia: in un’altra vita sono stata una zingara di Saintes Marie de la Mer, ne sono sicura!
    Grazie per questi profumi.

    • massimolegnani 29 luglio 2014 a 22:16 #

      rosso, i profumi di francia per tua fortuna coprono il profumo (?) del mio sudore 🙂
      un abbraccio
      ml

  11. pennybluesp 30 luglio 2014 a 17:38 #

    Riesci sempre a rapire con la tua scrittura. Mi è venuta voglia di Provenza!

  12. righe orizzontali 3 agosto 2014 a 11:06 #

    Nel mare vivo, sono libera e respiro. I picchi, i precipizi e i crinali, invece, mi imprigionano. Mi piace leggere queste differenze perchè c’è bellezza anche nell’essere diversi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: