bianco, rosso & rosè

2 Ago
photo by c.calati

photo by c.calati

 

 

Tu, che bevi poco o nulla ma mastichi dolori e delusioni come gamberetti al curry non sgusciati, vorrei che assaggiassi il vino da questi tre bicchieri quasi colmi, non per tentarti al vizio ma per tentare di annullare il tuo amaro in bocca. Tre bicchieri come occhiali chiari per vedere il mondo meno buio. Non stanno forse al top dell’eccellenza, che in ogni caso trovo odiosa per prezzi e boria, ma sono vini più che dignitosi che sapranno farti stare bene.

Così lascia che scenda il bianco a rinfrescarti e alleggerirti dai i pensieri, assaggia il rosso che dona quell’euforia necessaria al salto d’interesse per il mondo, guardati intorno,  già tutto gira e cambia. Per ultimo il rosè che aiuta a osare. Per me è una novità, ma, laggiù dov’ero io, da 2000 anni coltivano Grenache e altre uve rare a dare a questo vino quella tinta d’alba, un’alba piena di promesse che poi sa mantenere.

E allora prendi la via del vino, bevi con fiducia, e poi sbianca e arrossa e osa.

 

 

 

 

Annunci

31 Risposte to “bianco, rosso & rosè”

  1. mia_euridice 2 agosto 2014 a 09:41 #

    Ed io che non bevo vino?

    • massimolegnani 2 agosto 2014 a 09:49 #

      Ecco, appunto. Questo è un invito a chi è astemio o quasi, non per una conversione ma per un accostarsi al calice una volta e basta.
      🙂
      ml

  2. menteminima 2 agosto 2014 a 10:33 #

    Credo che il vino sia, insieme al pane, qualcosa di divino … donato agli uomini o forse sottratto dagli uomini.

    • massimolegnani 2 agosto 2014 a 11:21 #

      come condivido!
      ml

      • poetella 2 agosto 2014 a 12:38 #

        anche io…
        (solo quello buono, però, ok? Come questo branetto… una chicchetta proprio…)

  3. massimolegnani 2 agosto 2014 a 13:35 #

    Questi tre sono buoni, garantito!
    🙂
    ml

  4. aliota 2 agosto 2014 a 15:01 #

    per me, però, del nebbiolo… 🙂

    • massimolegnani 2 agosto 2014 a 15:40 #

      ma come?
      pensare che avevo stappato una bottiglia di rosè per te!
      🙂
      ml

      • aliota 2 agosto 2014 a 16:59 #

        cuvée prestige ca’ del bosco. (e comunque, nulla batte il nebbiolo, parola di una che beveva solo bianchi frizzanti)

      • massimolegnani 2 agosto 2014 a 18:59 #

        Sul nebbiolo siamo completamente d’accordo (bevo quasi esclusivamente vini da quel vitigno), ma devi assaggiare quel rose’! 🙂

        Date: Sat, 2 Aug 2014 14:59:42 +0000 To: agilulfo_@hotmail.it

      • aliota 2 agosto 2014 a 19:08 #

        è stato amore al primo sorso.

      • massimolegnani 2 agosto 2014 a 19:28 #

        🙂

        Date: Sat, 2 Aug 2014 17:08:20 +0000 To: agilulfo_@hotmail.it

  5. rossodipersia 2 agosto 2014 a 18:34 #

    Siiiiii, questo è un inno alla gioia!! Anche la mia é una terra di vini, come forse tutta l’Italia del resto, ed io ne sono una celebre estimatrice… e da qualche anno , in estate, mi butto sul rosé (cerasuolo, da noi). Mi sa proprio che dovrò invitarti prima o poi!! 😄😄

    • massimolegnani 2 agosto 2014 a 19:06 #

      …e io berro’ con piacere i tuoi vini 🙂
      Ma quelli di cui parlo qui non sono vini dei miei luoghi, ma cotes de provence, di cui ho fatto recentemente manbassa.
      Ciao rosso cara,
      ml

  6. the pellons' 2 agosto 2014 a 21:47 #

    Rosè no, bianco poco, rosso sì, velluto rosso profumato.

    • massimolegnani 2 agosto 2014 a 22:56 #

      Insomma, tutto ‘sto rose’ me lo dovro’ bere io

      • the pellons' 3 agosto 2014 a 05:07 #

        E farai lo sforzo 🙂

  7. ogginientedinuovo 3 agosto 2014 a 08:05 #

    Senza sforzo, accetto un bicchiere di rosso e un mezzo bicchiere di rosé. Per un mezzo bicchiere di bianco ho bisogno di un panino con la coppa, anche 😉
    Hai fatto bene a fare scorta di vinelli interessanti per cambiare un po’!
    Buona domenica 🙂

  8. righe orizzontali 3 agosto 2014 a 11:11 #

    Sono nata in un’osteria, sai com’è…..

  9. remigio 3 agosto 2014 a 13:57 #

    In vino veritas

  10. ammennicolidipensiero 4 agosto 2014 a 10:24 #

    “e poi sbianca e arrossa e osa” è cult (ma coi rosé italiani, osa poco, pesca in quelli provenzali o corsi, che ti va decisamente meglio).

  11. 65luna 11 agosto 2014 a 17:59 #

    Bellissimo! 65Luna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: