al mattino, rinsecchito e nudo

11 Nov
c.calati

c.calati

 

 

E si è così, begli alberi tra i campi a mezz’autunno, maestosi all’apparenza, le foglie ancora verdi ai rami come una dimenticanza, un vezzo a farci giovani, passeri e merli che cinguettano, un cielo che d’azzurro ci contorna.

Ma arriverà la pioggia a infradiciare il legno, il gelo a ghiacciare la corteccia. Arriverà il vento di Novembre a spezzare i rami e spazzare le illusioni. Il suo impeto impietoso in una notte ci spoglierà a forza, strapperà le foglie, cacciando i merli e lasciando una cornacchia nera sulla cima.

E al mattino, rinsecchito e nudo, non saprai più chi sono.

 

Annunci

34 Risposte to “al mattino, rinsecchito e nudo”

  1. menteminima 11 novembre 2014 a 09:21 #

    Ma perché non riusciamo a vedere solo il bello e il buono? Bisognerebbe essere miopi e non vedere piú in là del proprio naso.
    … sempre una bella scrittura la tua.

    • massimolegnani 11 novembre 2014 a 11:58 #

      quell’albero l’ho fotografato 3 giorni fa e sembrava tarda estate, da allora piove e tira vento.
      grazie L.
      ml

  2. arielisolabella 11 novembre 2014 a 09:22 #

    L impietoso passare delle stagioni ci fa questo.meglio sarebbe dormire nudo ma pronto in attesa della ripresa che riempia di forza nuova il tronco.A noi questa gioia non è’ data.

    • massimolegnani 11 novembre 2014 a 12:00 #

      il nostro tronco si rigenera meno di una pianta, somma ogni stagione!
      un abbraccio ariel,
      ml

  3. agane 11 novembre 2014 a 09:52 #

    … ma sempre vivo dentro e in attesa di rinascere ad ogni nuova stagione 🙂

    • massimolegnani 11 novembre 2014 a 12:01 #

      già, l’albero sì, ma noi?
      un sorriso,
      ml

      • agane 13 novembre 2014 a 09:31 #

        idem, possiamo rinascere in nuove primavere e quando sono finite spero diventando terra o cenere si possa dar nutrimento ad altre vite 🙂

      • massimolegnani 13 novembre 2014 a 10:53 #

        idem, sì, ma non del tutto, che le nostre primavere saranno sempre più fredde. Piuttosto è consolatoria l’idea che suggerisci alla fine, quel diventare terra fertile, nutrimento di nuove vite.

        Date: Thu, 13 Nov 2014 07:31:51 +0000 To: agilulfo_@hotmail.it

  4. Prishilla 11 novembre 2014 a 10:04 #

    ma ‘se soffia forte il vento dell’inverno, potrà primavera essere lontana?’ 😉

    p.s. la cornacchia sulla cima, per me, è il punto esclamativo di questo post sferzante

    • massimolegnani 11 novembre 2014 a 12:02 #

      eh la cornacchia, per me è più lugubre del corvo 🙂
      ciao prish
      ml

  5. Claudiappì 11 novembre 2014 a 10:59 #

    Sembra una canzone. Molto bello.

  6. Lisa Miller 11 novembre 2014 a 12:11 #

    Fossi in te, per un po’, fotograferei sempreverdi: pini, abeti…
    Non si sa mai : )

    • massimolegnani 11 novembre 2014 a 12:14 #

      eheh, ti piace vincere facile 🙂
      per me sarebbe come barare, autobarare!
      ciao 🙂
      ml

      • Minu 11 novembre 2014 a 13:31 #

        Io vedo una metafora, ma forse mi sbaglio 😦

      • massimolegnani 11 novembre 2014 a 16:42 #

        no, che non ti sbagli 🙂 ciao Minu ml

        Date: Tue, 11 Nov 2014 11:31:09 +0000 To: agilulfo_@hotmail.it

  7. Topper 11 novembre 2014 a 19:59 #

    Il sole però, prima o poi, tornerà. E sarà nuova vita.

    • massimolegnani 12 novembre 2014 a 12:42 #

      il sole tornerà e per le piante una primavera in più sarà solo benessere, ma per noi sarà passato un altro anno!
      ciao,
      ml

  8. rossodipersia 11 novembre 2014 a 23:03 #

    E ci credevamo forti e indistruttibili per la solidità delle nostre radici, sopportavamo le incisioni degli innamorati e offrivamo i nostri rami a custodire nidi, senza temere la fragilità del tempo. Ora guardiamo la cornacchia e ne temiamo la funesta attesa.
    P.S. Riesci sempre a farmi perdere tra le tue parole.

    • massimolegnani 12 novembre 2014 a 12:44 #

      …e tu, rosso, mi commuovi, quando con tue parole belle, prosegui e resti nell’atmosfera del brano appena letto.
      grazie,
      un sorriso.
      ml

  9. ogginientedinuovo 12 novembre 2014 a 00:15 #

    Abbiamo bisogno dell’inverno, del buio, per avere il tempo di capire come siamo cresciuti al sole dell’estate 🙂

    • massimolegnani 12 novembre 2014 a 12:47 #

      mi fanno bene le tue parole fiduciose che trovano un senso anche a ciò che sembra solo inevitabile.
      🙂
      ml

  10. aliota 12 novembre 2014 a 01:03 #

    invecchiare insieme, un tempo lo trovavo poetico…
    un abbraccio doc!

    • massimolegnani 12 novembre 2014 a 12:48 #

      già, quando ancora era un evento lontano 🙂

      ciao Al,
      un abbraccio a te.
      ml

  11. mia_euridice 12 novembre 2014 a 08:29 #

    Certo che si diventa brutti e nudi e rinsecchiti.
    Altrimenti a primavera non ci si potrebbe rivestire di nuovo.
    No?

    • massimolegnani 12 novembre 2014 a 12:50 #

      sì, mettiamola così…però ogni primavera siamo un po’ meno belli e più acciaccati (parlo per me, naturalmente)
      🙂
      ml

  12. Donatella Calati 12 novembre 2014 a 15:21 #

    è arrivata la pioggia a infradiciare il sole che ci eravamo appiccicati alla pelle, il gelo a ghiacciare il calore accumulato in queste settimane … felice di essere di nuovo a casa per ritrovarti

    • massimolegnani 12 novembre 2014 a 17:18 #

      ben tornata Dona, un po’ di pioggia penso che la gradirete 🙂

      un abbraccio

  13. giuliagunda 20 novembre 2014 a 00:42 #

    Che poesia, ml.
    Qualsiasi altra parola sarebbe di troppo.

    un abbraccio,

    G.

  14. monika santi 23 novembre 2014 a 19:23 #

    inesorabile. (e spietato)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: