la malinconia dell’acqua

26 Giu
photo by c.calati

photo by c.calati

photo by c.calati

photo by c.calati

Ho un canale a pochi metri da casa, scavalcato dalle pietre di un ponte e una pozza nel giardino, piccola tanto che chiamarla stagno è forse esagerato. Sono due estremi d’acqua accomunati da un medesimo sentire.

Che scorra rapida o immobile ristagni ha intime molecole di malinconia, forse per quell’andare senza poter tornare, o per quell’obbligo a restare col desiderio di fuggire. Non è allegra l’acqua che canta sotto il ponte e ha rane che festose vi si tuffano ai miei passi. Cupa m’incupisce se la guardo dalla sponda perché contiene il tempo troppo fermo e quello che veloce fugge.

Annunci

31 Risposte to “la malinconia dell’acqua”

  1. menteminima 26 giugno 2015 a 08:23 #

    L’altro giorno al Lago di Garda ho sentito questa cosa che dici tu.
    Solo il mare mi dà sollievo.

  2. rodixidor 26 giugno 2015 a 09:55 #

    Sarà prosaico pensare alle zanzare ? 🙂

  3. Donatella Calati 26 giugno 2015 a 11:16 #

    mi ha sempre ipnotizzato guardar l’acqua dal ponte; tu mi hai spiegato il perchè

    • massimolegnani 26 giugno 2015 a 16:36 #

      già, fa impressione tutta quell’acqua che se ne va!
      ciao Dona,
      io

  4. Nuzk 26 giugno 2015 a 17:20 #

    Bellissima la tua pozza. L’acqua mi attrae. Quando vedo uno stagnetto, cerco la vita dentro e ogni volta mi si apre un mondo….

    • massimolegnani 27 giugno 2015 a 10:02 #

      è vero c’è un piccolo mondo anche in una piccola pozza: girini, rane, insetti. avevo messo anche dei pesciolini ma un airone cinerino se li è mangiati tutti, uno dopo l’altro!
      ciao e grazie,
      ml

  5. ginevra 26 giugno 2015 a 20:44 #

    Tu mi incanti. Ti leggo piano. Assaporando ogni parola.

    Mi ricordi Giorgio Caproni.

    • massimolegnani 27 giugno 2015 a 10:04 #

      sei troppo gentile, ma la lettura lenta la apprezzo davvero.
      ti ringrazio Ginevra,
      ml

      • ginevra 27 giugno 2015 a 10:53 #

        Appena ho modo ti invio il pezzo di Caproni che associo a te.

      • massimolegnani 27 giugno 2015 a 12:09 #

        Confesso che Caproni lo conosco solo di fama, quindi sono davvero curioso per l’accostamento 😊

        Date: Sat, 27 Jun 2015 08:54:00 +0000
        To: agilulfo_@hotmail.it

      • ginevra 30 giugno 2015 a 11:36 #

        L’ho trovato. Ecco cosa mi hai ricordato:

        Per quanto tu ragioni, c’è sempre un topo – un fiore – a scombinare la logica. Direi che tutto nel tuo ragionamento è perfetto, se non avessi davanti questo prato di trifoglio. E sarei anche d’accordo con te, se nella mente non mi bruciasse (se non mi bruciasse la mente – con dolcezza) quest’odore di tannino che viene dalla segheria sotto la pioggia: quest’odore di tronchi sbucciati (d’alba e d’alburno), e non ci fosse il fresco delle foglie bagnate come tanti lunghi occhi, e il persistente (ma sempre più sbiadito) blu della notte.

        (cit Giorgio Caproni)

      • massimolegnani 30 giugno 2015 a 12:04 #

        è stupenda questa citazione, ne condivido il senso e resto affascinato dall’uso sapiente delle parole (che poi tu le accosti alle mie mi fa davvero piacere). Grazie!

        Date: Tue, 30 Jun 2015 09:36:29 +0000 To: agilulfo_@hotmail.it

  6. remigio 27 giugno 2015 a 20:57 #

    Si, è vero: l’acqua di uno stagno ispira malinconia. Eppure ha un suo fascino. E’ come una poesia triste, ma bella

    • massimolegnani 28 giugno 2015 a 00:47 #

      sono d’accordo con te, lo stagno è una poesia, bella e triste.
      ciao remigio,
      ml

  7. mia_euridice 28 giugno 2015 a 09:13 #

    Temo che la malinconia sia tutta tua.
    Non dell’acqua.

    • massimolegnani 29 giugno 2015 a 09:14 #

      bè, quell’acqua è corresponsabile, ci dividiamo la malinconia 50 e 50 🙂
      ciao euri,
      ml
      (non riesco a lasciare un commento al tuo post, quando arrivo a “pubblica” semplice il tuo sito ignora il comando. Blogspot mi tira scemo, in alcuni siti mi accetta senza problemi, in altri mi fa domande impossibili, in altri ancora ignora la mia identità)

  8. Paolo nullo Pedone 28 giugno 2015 a 19:52 #

    Essa acqua porta via la tua malinconia per scambiarla e cantarla poi con le altre che paziente raccoglie nel cammino quand’è si fa gran mare e metamorfosi

    • massimolegnani 29 giugno 2015 a 09:15 #

      il tuo commento è consolatorio oltre che poetico.
      ti ringrazio e ti do il benvenuto,
      ml

  9. Stefi 28 giugno 2015 a 20:38 #

    E il naufragar m’è dolce fra queste sponde.

  10. germanadaloisio 7 luglio 2015 a 00:10 #

    “..forse per quell’andare senza poter tornare, o per quell’obbligo a restare col desiderio di fuggire..” Poesia.

  11. gelsobianco 15 luglio 2015 a 23:25 #

    La malinconia dell’acqua è profonda, profonda nei tuoi occhi che la guardano.
    E “quell’andare senza poter tornare, o per quell’obbligo a restare col desiderio di fuggire.” è proprio di noi uomini anche. Oh sì. E come non sentirlo?

    Ci sono tue frasi che potrebbero essere versi.
    E le tue fotografie…

    Un sorriso
    gb

    • massimolegnani 19 luglio 2015 a 17:21 #

      secondo me è una specie di contagio tra sguardo e acqua, una malinconia che rimbalza da uno all’altra e non sai più da chi è partito.
      ciao gb, grazie.
      ml

      • gelsobianco 19 luglio 2015 a 22:39 #

        la malinconia è una pallina da tennis. ecco, sì.
        non si ricorda più chi ha iniziato a lanciarla.
        grazie a te
        ciao, ml
        gb

        c.calati è proprio bravo.

      • massimolegnani 19 luglio 2015 a 22:56 #

        mi piace la metafora del tennis!

        Date: Sun, 19 Jul 2015 20:39:38 +0000 To: agilulfo_@hotmail.it

      • gelsobianco 19 luglio 2015 a 23:25 #

        🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: