Archive | luglio, 2015

la mia farfalla

29 Lug
by web

by web

L’immagine della farfalla, l’apparente leggerezza con cui si sposta da un fiore all’altro, il modo di posarsi senza peso sopra i petali, l’eleganza nel battere le ali e nello stare immobile, la puoi associare a una danzatrice che si muove nella musica, a un bambino Continua a leggere

a proposito di Oscar

26 Lug
by c.calati

by c.calati

Ciao Mike o, forse, sarebbe meglio dirti ciao Michele, per rammentarti le radici italiane, ormai sempre più labili. Dovessi utilizzare la posta ordinaria rigirerei la busta sconfortato tra le mani senza poterci scrivere una via, un luogo, una nazione, che tu saltabecchi per il mondo come faccio io al mercato. Perciò devo essere grato ad internet e a quella casella punto-it che ogni tanto svuoti, ovunque sei, Baltimora, Seul o Kassel. Continua a leggere

p a s s i

19 Lug
by c.calati

by c.calati

La terra baciata dai piedi, i miei piedi e chi prima di me, Continua a leggere

appunti a pelle sulle piccole letture (il senso smisurato delle briciole)

13 Lug
by c.calati

by c.calati

Le briciole non nutrono, mettono solo fame.

È vero, fossimo formiche, anche una sola sarebbe un pasto succulento, fossimo passeri o cince nell’inverno quei minimi resti di pane sparpagliati sul piatto della stadera appesa sul terrazzo a quello scopo sarebbero la sopravvivenza per un giorno ancora. Ma siamo uomini, mi dici, il nostro cibo è altro. Vero anche questo, e c’è sempre qualcuno o qualcosa a ricordarmelo. Continua a leggere

aveva una maglietta rosa

9 Lug
photo by c.calati

photo by c.calati

Quest’uomo l’ho incontrato mentre risalivo la Valchiusella in bicicletta in una giornata troppo calda. O meglio è stato lui a venirmi incontro mentre ero fermo sul ciglio della strada a guardare il panorama e cercare fiato nell’aria stagna. Era a piedi Continua a leggere

patatine & ketchup

7 Lug
by web

by web

Quel giorno avevamo risalito la Drava dalla Slovenia alla volta di Klagenfurt, una tappa lunga e assolata, che anche in Austria ci può essere una breve estate torrida. Avremmo dovuto essere ormai in prossimità della città, ma di questa nemmeno l’ombra e la nostra pedalata si faceva sempre più strascicata. Finalmente consultammo la cartina per  scoprire desolati che la Drava non bagna affatto Klagenfurt, Continua a leggere

m a r m e l l a t e

1 Lug
by c.calati

by c.calati

Finiva inverno e avevo una voglia nuova: acquisire competenza pratica per portare a compimento un qualcosa che fosse di mani e di cucina, io che le mani le avevo sempre usate sulla pelle per capire e per lenire, mai per fare, e la cucina per cenare, pietanze che trovavo già pronte al piatto. Continua a leggere