T R E x 1 0 0

27 Set
by c.calati

by c.calati

Il viaggio breve

Poco più di un giro intorno a casa, entro il raggio dello sguardo, a scovar segreti nel paesaggio quotidiano. Così una tenda, una figlia riluttante, una compagna, via a pedalare al ritmo del più lento per strade secondarie, gramigna e fiordalisi invadono l’asfalto, e quanto grano intorno. Breve distanza, io poca fatica, Titta stremata, ma a sera il lago SanMichele è meraviglia condivisa, un fuocherello a riva, pesci che guizzano, anatre sul prato a reclamar la cena.

Noi tre ammucchiati in tenda, il gracidare delle rane ci addormenta.

Ritorniamo costeggiando la collina: betulle, pecore, ruscelli, infine pioggia a benedirci.

.  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .   .  .  .  .  .  .  .  . .  .  .  .  .  .  .  . .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  . .  .

Essere umano

S’è perso presto il senso alto di queste due parole, sproloquiate nel loro significato più plebeo di essere vivente superiore, come fosse merito vivere contrapposti a bestie e pietre. Questo pensava Camillo alla poltrona masticando quei vocaboli fino a macerarli, foglie di coca da cui trarre stordimento.

Basterebbero onesti tentativi di mantenersi umani agli altri, per aver vissuto veramente. Provò a contare quante volte lo era stato, non raggiunse le dita di una mano. Ricordò tutto, anche le reazioni inaspettate, accuse di carità pelosa, incomprensioni, insulti. Ferite ancora aperte, eppure a ripensarci gli si dipinse in volto un sorriso meditato.

.  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .

È quasi inverno, sai.

Già s’infittisce il freddo e il pelo protettivo ai gatti. Presto sarà quel tempo che tutto

cristallizza e ferma, lo attendo trepido per un piacere conosciuto. Le altre

stagioni sono rinnovamento, novità, notizie, un avanzare baldanzoso verso un futuro

che vorrei lontano, l’inverno non guarda avanti, è ripetizione di se stesso, replica riti

e passioni collaudate. Scoppietterà la fiamma, ci sarà brace per il cibo e resterà

cenere vitale. Torneremo a essere guardoni dietro ai vetri, spiare l’invereconda

nudità alle piante, il velo trasparente della brina sopra l’erba, e poi la coltre bianca

coprire la campagna come una donna spoglia.

Annunci

10 Risposte to “T R E x 1 0 0”

  1. lucilontane 27 settembre 2015 a 21:10 #

    Trecento parole perfette…

  2. tramedipensieri 27 settembre 2015 a 22:55 #

    Bellissimo….
    Il ciclo delle stagioni

  3. mia_euridice 28 settembre 2015 a 07:18 #

    Aspetti già la neve?

    • massimolegnani 28 settembre 2015 a 09:45 #

      sì 🙂
      ma purtroppo nevica sempre meno, la neve occorre andare a cercarla!
      ml

  4. remigio 28 settembre 2015 a 11:55 #

    Io quando ritorno a casa non costeggio colline, non vedo né pecore né betulle né ruscelli: vedo solo un groviglio di macchine incolonnate. E tutti hanno fretta perché piove, e la pioggia in città non benedice nessuno…:-) ciao massimo

    • massimolegnani 28 settembre 2015 a 12:54 #

      Qualche fortuna a vivere in campagna c’e’ 🙂
      Ciao, Remigio,
      ml

  5. heykeeray 30 settembre 2015 a 00:40 #

    Tre stadi diversi di riflessioni che portano al delinearsi di immagini ben distinte, come scene di un poetico film. Ti ringrazio, le tue parole e il loro rincorrersi ed intrecciarsi sono sempre la mia storia della buona notte preferita da qui ad un anno!

    • massimolegnani 30 settembre 2015 a 08:50 #

      ti ringrazio, sei davvero gentile.
      ml
      P.S.
      non riesco a entrare nel tuo blog: mi rimanda a una home-page inaccessibile.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: