ciaspole rosse

6 Mar
by c.calati

by c.calati

 

Visto che quest’anno latita, sono andato a stanare inverno a casa sua. In montagna.

E l’ho trovato subito nella neve che mi ha accolto a larghe falde.

L’ho riconosciuto nei rascard di legno antico, carichi di tanto bianco e nella corona di monti incanutiti fin dove arriva l’occhio.

by c.calati

by c.calati

Zainetto in spalla con maglioni e cibo, ciaspole rosse finalmente ai piedi e sentieri di neve per la minima avventura di passi lenti e larghi a costeggiare il ruscello tra gli alberi del bosco e risalirlo come fosse un torrente addormentato.

FullSizeRender (2)

Andare per poche ore come fossero giornate intere, andare come fossi l’unico a calpestare questa neve, andare dimentico di tutto e pure affollato di pensieri in un percorso senza fine. Chinarsi sulle impronte di piccoli animali (lepri, scoiattoli) che immagino arrivare all’acqua titubanti, tra paura e sete, come te.FullSizeRender

E calpestare idealmente i passi di chi mi ha preceduto e non dimentico, chi battendo la neve avanti a me mi ha insegnato la strada e il modo, il passo cadenzato da montagna per vivere la vita.

Annunci

30 Risposte to “ciaspole rosse”

  1. lucilontane 6 marzo 2016 a 11:19 #

    Che pace ml…

    • massimolegnani 6 marzo 2016 a 16:46 #

      Si, e dall’altra parte della valle la bolgia degli sciatori!
      Ciao,
      ml

  2. alessialia 6 marzo 2016 a 11:59 #

    che spettacolo! non ho mai vissuto la neve in realtà… tranne due o tre gite di una giornata con amici, ma tutto troppo fugace per assaporare tutta questa pace ed i rumori e le immagini della natura! che belli i passetti degli animali vicino ai tuoi! e che belle metafore con la vita che hai trovato…. seguire le orme di chi sta davanti a noi, inventandone delle nuove nostre, e lasciandone per chi vorrà seguirle che verrà dopo di noi!
    buon divertimento ml!

    • massimolegnani 6 marzo 2016 a 16:49 #

      Grazie alessia che condividi un piacere che ancora non hai provato 🙂
      ml

  3. lamelasbacata 6 marzo 2016 a 12:47 #

    Amerei la neve se potessi goderne così, come hai fatto tu, o con il naso schiacciato contro il vetro di una finestra, caldo benefico all’interno, un libro e tanta quiete.
    Buona domenica 🙂

    • massimolegnani 6 marzo 2016 a 16:53 #

      Anche guardare una nevicata dietro i vetri con lo stupore di una bambina e’..montagna 🙂
      Buona giornata a te, Mela.
      ml

  4. teti 6 marzo 2016 a 13:25 #

    e senza neanche farti aprire la pista dal birolli delle nevi!!
    immagino, quando sei partito, la sua faccia.
    la mia gatta quando capisce dall’abbigliamento le mie intenzioni, fa sempre quella del: ‘ma chi te lo fa fare?’
    comunque due cose: capisco che la qualità particolare dei silenzi innevati vada goduta da soli, ma da soli certe avventure possono essere insidiose.
    miao!

    • massimolegnani 6 marzo 2016 a 16:56 #

      Odio i birolli ( meccanici) delle nevi 🙂
      ml
      (in verita’ ero con un amico)

  5. tramedipensieri 6 marzo 2016 a 15:05 #

    Incantevole….

  6. Cose da V 6 marzo 2016 a 15:11 #

    Pure qui zero neve, la montagna con la neve mi piace, senza invece no, io però troverei troppo faticoso camminare così con la neve, perciò bravo… Piuttosto scenderei con lo slittino 😀

  7. Stefi 6 marzo 2016 a 18:22 #

    Solo il silenzio, che immagino, t’invidio.

    • massimolegnani 7 marzo 2016 a 00:06 #

      Oh sì, un silenzio esemplare.
      sorrido alle nostre preferenze opposte, com’è giusto che sia.
      ciao Stè
      ml

  8. gelsobianco 7 marzo 2016 a 00:30 #

    Silenzio innevato e… “andare dimentico di tutto e pure affollato di pensieri in un percorso senza fine.”
    Sì, ml.
    gb

    • massimolegnani 7 marzo 2016 a 01:48 #

      è che non si resta mai senza pensieri, ti svuoti di quelli usuali e subito ti riempi di nuovi e belli 🙂
      un abbraccio gb.
      ml

  9. Paolo 7 marzo 2016 a 00:46 #

    Sono sempre felice quando vedo apparire un post di Massimo. Perché so che leggerò qualcosa che mi farà sentire in pace con il mondo e con me stesso. Trovo che “il passo cadenzato di montagna” sia il vero modo per vivere e sentirsi vivi. Insieme con il respiro, quel senso di lenta misurata ascesa, lo scenario che cambia sotto gli occhi e si rinnova ogni volta che si solleva la testa. E un ricordo che diventa presenza.

    • massimolegnani 7 marzo 2016 a 01:56 #

      sei troppo generoso con me, ma è vero “il passo cadenzato di montagna” ti fa vivere con chi è passato prima di te e con chi ricalcherà le orme dopo di te.
      grazie Paolo,
      ml

  10. mia_euridice 7 marzo 2016 a 08:23 #

    Dev’essere incantevole.

    • massimolegnani 7 marzo 2016 a 11:33 #

      è incantevole, sì, se si è disposti all’incanto, diversamente è solo fatica a calpestare neve come fosse acqua nel mortaio 🙂
      ciao Eurix,
      ml

  11. Prishilla 7 marzo 2016 a 10:51 #

    Che bella passeggiata, dentro e fuori!

    • massimolegnani 7 marzo 2016 a 11:37 #

      sì! in un silenzio perfetto per ascoltare i rari cinguettii, il frusciare del vento, lo scorrere del ruscello sotto il ghiaccio. E, dentro, il tuo respiro e il battere del cuore. 🙂
      un abbraccio, Prish.
      ml

  12. remigio 7 marzo 2016 a 11:09 #

    Camminare sulla neve che nessuno ancora ha calpestato è uno dei piaceri più belli…:-) ti fa sentire bambino

    • massimolegnani 7 marzo 2016 a 11:40 #

      ti senti addosso tutte le età, sei bambino che si incanta, sei giovane avventuroso, sei uomo prudente, sei vecchio sopravvissuto al marasma del mondo. 🙂
      ciao Remigio,
      ml

  13. sabinaviola 7 marzo 2016 a 11:54 #

    …è come esserci…

    • massimolegnani 7 marzo 2016 a 12:49 #

      si scrive, almeno ci si prova, proprio per questo: coinvolgere chi non c’era.
      quindi grazie di esserci stata 🙂
      ciao Sabina,
      ml

  14. mrsbean73 12 marzo 2016 a 19:12 #

    Meraviglia, silenzio e incanto…quello che ci vorrebbe molto più spesso…grazie per averceli regalati!

    • massimolegnani 12 marzo 2016 a 20:16 #

      Attimi cosi’ poi uno se li porta dentro a lungo.
      Grazie mrs,
      ml

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: