piccole misantropie senza importanza

3 Ott

by c.calati

 

 

Mentre ero in giardino a raccogliere su una paletta le cacche del mio cane aiutandomi talvolta con due dita nella difficile impresa, un uomo, blazer blu, cravatta regimental, aria spavalda, mi apostrofò dal cancello, sono un promoter finanziario con vantaggiosissime proposte per lei, disse, e infilò una mano perentoria tra le sbarre. Non esitai un istante a stringergliela e poi attesi paziente che lui notasse la paletta colma di materiale che ancora reggevo nell’altra mano e facesse due più due su quella stretta, stranamente fangosa.

 

Vorrei abitare in una strada privata e darle il nome che voglio: Via di qua!

 

Il supermercato è il luogo ideale per fare la spesa, nessun contatto col bottegaio ciarliero, nessun convenevole sgradevole con conosciuti e sconosciuti mentre aspetti che ti affettino il prosciutto. Pensa, puoi passeggiare indisturbato tra le scansie e ogni tanto prendere un prodotto dagli scaffali come un fiore da un prato, senza nessuno che ti venga a dire di non calpestare l’erba. Unico rischio, superato lo scomparto dei surgelati, l’incontro a tradimento con un ex-collega, con una ex-mamma ormai nonna attempata, con un ex-bambino con tre figli a carico. Ti trinceri dietro al carrello, borbotti come un demente impaurito, ma in realtà non hai più scampo. Devi conversare.

 

 

 

 

 

72 Risposte a “piccole misantropie senza importanza”

  1. rodixidor 3 ottobre 2017 a 11:41 #

    Piccole? Mi sembrano più che sufficienti 🙂

  2. ilmestieredileggereblog 3 ottobre 2017 a 11:55 #

    a volte, mantenere un’aria svagata, fintamente sulle nuvole, aiuta ad ignorare che non si vuole incontrare…. è una delle mie tecniche preferite…

  3. Tati 3 ottobre 2017 a 11:58 #

    A volte, tra le corsie del supermercato passo talmente veloce che nessuno mi può vedere… però amo i negozietti di paese, quando entri e ti salutano dal retro con un “arrivooooo”

    • massimolegnani 3 ottobre 2017 a 13:29 #

      Io invece vado lentissimo e sono facile preda dei falchi della conversazione:)
      Buona giornata, Tati
      ml

  4. remigio 3 ottobre 2017 a 13:39 #

    Detto tra di noi, sapessi quanto mi piacerebbe abitare in quella via… 🙂 E a proposito di misantropia mi viene in mente una famosa frase di Leopardi che recita: “Chi comunica poco cogli uomini, rade volte è misantropo. Veri misantropi non si trovano nella solitudine, ma nel mondo: perché l’uso pratico della vita, e non già la filosofia, è quello che fa odiare gli uomini. E se uno che sia tale, si ritira dalla società, perde nel ritiro la misantropia“. Un caro saluto.

    • massimolegnani 3 ottobre 2017 a 13:51 #

      mi piace quell'”uso pratico della vita” come vera causa di misantropia 🙂
      Ciao Remigio
      ml
      (ho iniziato il viaggio di Ceronetti, per ora sono un po’ perplesso, devo abituarmi al suo modo di scrivere. poi ti saprò dire)

      • remigio 3 ottobre 2017 a 13:59 #

        Ceronetti è un osso duro…avrai delle difficoltà, come le ho avute io. Alla fine, però, resta qualcosa. Io non mi sono affatto pentito di averlo letto.

      • massimolegnani 3 ottobre 2017 a 14:08 #

        salta di palo in frasca che non è facile stargli dietro, però fa osservazioni assai originali che è un piacere leggere 🙂

  5. Evaporata 3 ottobre 2017 a 13:49 #

    Ahhhhaa, io sono sempre con la testa tra le nuvole e a volte perdo anche le persone che sono con me. 🙂

    • massimolegnani 3 ottobre 2017 a 13:54 #

      devo tentare la carta del demente (niente mezze misure) con quella forse me la sfango.
      ciao 🙂
      ml

      • Evaporata 3 ottobre 2017 a 14:09 #

        Sì, vedo che stanno tutti abbastanza lontani da queste creature. Pensano siano pericolose, non sanno che le più pericolose sono quelle “normali”.

      • massimolegnani 3 ottobre 2017 a 14:12 #

        questo è sicuro!

  6. Lallib 3 ottobre 2017 a 14:06 #

    Suggerimento d’indirizzo: Piazza l’allarme e scappa! 😂😂

    • massimolegnani 3 ottobre 2017 a 14:11 #

      eheh, allora, che la mia via sfoci nella tua piazza così ci sarà un bel tratto senza gente molesta 🙂
      ciao Lalli
      ml

  7. pagsy7 3 ottobre 2017 a 15:53 #

    Ahahah! Vero… non hai più scampo… devi conversare! 😉

  8. Ghiandaia blog 3 ottobre 2017 a 16:10 #

    Quando vedo qualcuno che finge di non vedermi, mi offende. Si dice: il pane caldo si restituisce

    • massimolegnani 3 ottobre 2017 a 16:39 #

      Beh si, non è simpatico essere volutamente non visti 🙂
      Ciao, un sorriso
      ml

  9. Cromiagan 3 ottobre 2017 a 16:22 #

    E’ un’applicazione della legge di Murphy: se una cosa può andare male, va peggio. Più vorresti non incontrare qualcuno, più ci saranno probabilità di fare questi incontri 😀

  10. Sabina_K 3 ottobre 2017 a 17:10 #

    non sto neanche a raccontartele le mie misantropie: la quantità è direttamente proporzionale al casino che c’è qui, a Roma, ovunque…storie note…

  11. Pendolante 3 ottobre 2017 a 17:10 #

    Gli incontri da supermercato sono imbarazzanti momenti di “non ho voglia di parlarti ma devo”. Si potrebbe portare con sè la paletta di escrementi e scusarsi indicandola “sai, devo portarla Via di qua

    • massimolegnani 3 ottobre 2017 a 17:44 #

      Giusto!! Da domani mi avventuro per le strade solo con la paletta in mano 🙂
      Buon pomeriggio, Pendolante
      ml

  12. tiZ 3 ottobre 2017 a 19:22 #

    io sono quella di “vac semp e press” ..rallento tra certi scaffali.. poi mi muovo lesta al primo occhio conosciuto.. le parole quelle da convenevoli mi annoiano terribilmente..
    la sera, invece, quando esco col mio cane mi ritrovo con gli altri padroni e mi imbatto in personaggi strani. una volta mi è capitato un signore che mi ha fatto una vera lezione partendo dall’etologia con Carlo Cassola in “l’uomo e il cane” fino alla Chiesa Cattolica, di innata biSessualità, atavicità e condizione primOrdiale, di abitudini comportamentali e di appartenenza al gruppo, collari e libertà, di citazioni di Gabriele SalvadoreS in “happy family..

    • massimolegnani 4 ottobre 2017 a 00:33 #

      bè, se non altro questo signore ha avuto il pregio dell’originalità e non si è perduto nei soliti discorsi.
      forse gli mancata la concisione 🙂
      buonanotte tiZ
      ml

  13. lucilontane 3 ottobre 2017 a 21:08 #

    Maddai che invece sei un cuore buono!

    • massimolegnani 4 ottobre 2017 a 00:39 #

      e ma, luci, così mi rovini la reputazione di duro (?!?)
      🙂 🙂
      ti abbraccio
      ml

      • lucilontane 4 ottobre 2017 a 16:48 #

        😂 c’è del tenero sotto quello “bestia”.

      • massimolegnani 4 ottobre 2017 a 20:24 #

        ahah, ti adoro
        🙂 🙂

  14. elettasenso 3 ottobre 2017 a 21:22 #

    Non ti facevo così misantropo. Io detesto il supermercato e ho sofferto molto quando la bottega sotto casa ha chiuso. Prendevo tutto lì. Ne scriverò.
    Ciao caro
    Eletta

    • massimolegnani 4 ottobre 2017 a 00:42 #

      misantropo a giorni alterni 🙂
      allora leggerò di quella bottega
      un sorriso, Eletta
      ml

      • elettasenso 4 ottobre 2017 a 08:40 #

        Capita a tutti di avere giorni in cui non si ha voglia di essere disturbati da incauti incontri.
        Buona giornata
        Eletta

      • massimolegnani 4 ottobre 2017 a 11:43 #

        esatto 🙂

  15. Mezzatazza 3 ottobre 2017 a 21:55 #

    “Via di qua” spacca!

    Ho avuto un moroso che al supermercato rimorchiava moltissimo, al solito: non sono cose o luoghi, ma l’uso che se ne fa.

    • massimolegnani 4 ottobre 2017 a 00:45 #

      verissimo, l’atmosfera che si riesce a creare nei luoghi più improbabili
      ciao Tazza 🙂
      ml
      (grazie per la via!)

  16. Neda 3 ottobre 2017 a 22:09 #

    Quando vado al supermercato, a due isolati da casa mia, ho già preparato il pranzo, perché so quando esco da casa, mai quando torno: ci conosciamo tutti, io faccio la spesa una volta la settimana e sembra che molta gente sia lì ad aspettare che io entri per attaccare bottone. Un giorno scriverò un libro su questi bottoni.
    Il cancellino sulla strada è a diversi metri da casa ma ben visibile dalla finestra: passano i venditori della Folletto, cercano di vendermi il loro magico aspirapolvere da più di trent’anni. Ogni tanto ne passa uno nuovo, credo lo mandino apposta per metterlo alla prova. Passano i testimoni di Geova, io sono atea e loro non capiscono il perché. Passano i cani randagi e io miagolo. Guardo dalla finestra, apro solo agli amici, agli altri, per divertirmi, impreco in tedesco: se ne vanno straniti e io mi faccio una sana risata.

    • massimolegnani 4 ottobre 2017 a 00:48 #

      bè anche tu pattugli i tuoi confini mica male 🙂
      comunque io al supermercato ci vado al mattino appena apre e non c’è quasi nessuno 🙂
      buona notte Neda
      ml

  17. lamelasbacata 3 ottobre 2017 a 23:06 #

    Che burbero! Mi hai fatto sorridere al pensiero della faccia di quel promotore finanziario! 😂

    • massimolegnani 4 ottobre 2017 a 00:50 #

      un aplomb quasi inglese, ma il disgusto lo faceva impappinare,altro che la parlantina sciolta dell’esordio 🙂
      buona notte Melina
      ml

  18. miaeuridice 4 ottobre 2017 a 08:18 #

    Asociale!
    Rido…

    • massimolegnani 4 ottobre 2017 a 11:43 #

      eheh,
      qualcosa mi dice che abitare in via di qui farebbe gola anche a te 🙂
      ciao Euridice
      ml

  19. lamelasbacata 4 ottobre 2017 a 08:57 #

    😊😊

  20. Daniele Verzetti Rockpoeta® 4 ottobre 2017 a 11:06 #

    La prima delle due non è misantropia è solo difesa da seccatori invadenti e spesso anche maleducati nel porsi e proporsi.

    • massimolegnani 4 ottobre 2017 a 11:46 #

      vero, Daniele, ma il confine tra difesa dai disturbatori e misantropia istintiva è molto sottile 🙂
      ciao
      ml

  21. Mariantonietta 4 ottobre 2017 a 14:14 #

    non vado mai al supermercato quando sono di fretta oppure ci vado quando gli altri stanno pranzando, verso le 14,00 o le 15,00. Credimi, è un’ottima idea, fai la spesa in 5 minuti, e non c’è coda alla cassa. Dopo tanti anni le ho studiate tutte per ricavare spazio per me stessa.

    • massimolegnani 4 ottobre 2017 a 14:32 #

      infatti, io scelgo l’apertura al mattino per la stessa ragione
      ciao Mariantonietta
      ml

  22. newwhitebear 4 ottobre 2017 a 15:29 #

    non hai raccontato la faccia schifata del promoter finanziario.
    Per la via c’è sempre un rimedio. Metti una pezza sopra quella ufficiale.
    Al supermercato? Speri forse di non beccare nessuno che conosci? Forse una su cento volte va bene.

    • massimolegnani 4 ottobre 2017 a 20:23 #

      la faccia te la lascio immaginare 🙂
      hai ragione, il supermercato è una trappola che raramente non scatta:)
      ciao GianPaolo
      ml

  23. Cose da V 4 ottobre 2017 a 20:39 #

    Che fatica avere a che fare con la gente!

    • massimolegnani 5 ottobre 2017 a 00:04 #

      per fortuna non tutti quelli che s’incontrano sono “gente” 🙂
      ciao V
      ml

  24. Julian Vlad 16 ottobre 2017 a 17:42 #

    Ah, la mano fangosa! 😀
    Io mi aiuto di ramazza, vecchia e frusta, che di cani ne ho tre, e l’impiastricciamento rischierebbe di diventare eccessivo. Certo che, però, tenere una paletta colma di prodotto fresco, sempre pronta alla bisogna nei pressi del cancello: che bella idea sarebbe, per “tendere la mano” agli inopportuni che mi suonino il campanello 🙂

    • massimolegnani 16 ottobre 2017 a 18:39 #

      eheh, in effetti una paletta carica a portata di mano può risultare molto utile 🙂
      Ciao
      ml

      • Julian Vlad 16 ottobre 2017 a 18:40 #

        Non riesco a togliermi la scena dalla testa 😀

  25. alessialia 27 ottobre 2017 a 14:33 #

    ma poveretto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: