l a r i c i

26 Ott

c.calati

 

 

Era salito per un saluto, a chi e a cosa non sapeva bene, ma alla sua età non sai se verrà ancora primavera. Era salito perché in alto l’aria è vita e vertigine, gioia e malinconia, elevazione al sanctus, bestemmia in chiesa. Era salito, ora stava lì stranito davanti all’oro dei larici, come inchiodato. Le chiome bionde, la luce tersa, il verde pettinato, i suoi occhi rubavano ai golfisti il loro paesaggio privato, e lui, spassionato d’arte, capiva finalmente quel visitatore che non si schiodava dal Mantegna. In quel crinale, non più Italia, non ancora Francia, sorrise ai loro furti.

 

45 Risposte a “l a r i c i”

  1. miaeuridice 26 ottobre 2017 a 09:42 #

    La grande bellezza!

  2. Pendolante 26 ottobre 2017 a 09:44 #

    Sindrome di Stendhal. La natura è un’opera d’arte

  3. Ghiandaia blog 26 ottobre 2017 a 10:51 #

    Amo i larici sono bellissimi.Tutto in natura è bello se si osserva con amore.🎄🎄🎄🎄🎄

  4. Primula 26 ottobre 2017 a 12:45 #

    Ma che meraviglia! Un quadro naturale…

    • massimolegnani 26 ottobre 2017 a 15:10 #

      La natura dipinge quadri inimmaginabili.
      Un sorriso, Primula
      ml

  5. lamelasbacata 26 ottobre 2017 a 12:47 #

    Rubare con gli occhi la bellezza è un reato di cui dovremmo saperci macchiare più spesso

  6. Neda 26 ottobre 2017 a 13:48 #

    Bellissime parole che accompagnano la meraviglia di quella foto. Grazie per entrambe.

  7. newwhitebear 26 ottobre 2017 a 16:24 #

    la bellezza della natura

    • massimolegnani 26 ottobre 2017 a 16:58 #

      Ho la fortuna di vivere in luoghi dai dintorni ricchi di bellezza
      ml

      • newwhitebear 26 ottobre 2017 a 18:15 #

        ti invidio

      • massimolegnani 26 ottobre 2017 a 20:19 #

        Ti posso capire 🙂

      • newwhitebear 26 ottobre 2017 a 20:24 #

        Forse se avessi accettato di restare a Bolzano… ma non recrimino nulla. Va bene tutto

      • massimolegnani 26 ottobre 2017 a 20:34 #

        Certo a Bolzano avresti continuato ad avere boschi tutt’attorno, ma poi la vita porta altrove

      • newwhitebear 26 ottobre 2017 a 20:41 #

        certo scelte di vita di cui non sono pentito affatto.

      • massimolegnani 26 ottobre 2017 a 20:47 #

        Credo che la cosa fondamentale sia quella.
        Ciao GianPaolo, buona serata

      • newwhitebear 26 ottobre 2017 a 21:00 #

        Felice serata. Ciao

  8. percheno99 26 ottobre 2017 a 16:28 #

    Mi è arrivata tutta la calda energia degli alberi e delle tue parole.

    • massimolegnani 26 ottobre 2017 a 17:03 #

      l’energia era soprattutto del sole che trasformava in oro gli alberi.
      Ti ringrazio:)
      ml

  9. remigio 26 ottobre 2017 a 18:47 #

    Di fronte alla bellezza della natura io mi commuovo…

    • massimolegnani 26 ottobre 2017 a 20:22 #

      Secondo me è sempre un buon segno di vitalità commuoversi di fronte a certe bellezze
      Ciao Remigio
      ml
      (Ceronetti procede)

  10. PindaricaMente 26 ottobre 2017 a 20:06 #

    Vivo in via dei Larici di una città qualunque.
    Che incrocia via delle Acacie e via del Castagno.
    E più in là c’è via dei Glicini.
    Insomma, mi sembrava un bel posto dove venire a stare. 😊
    (Che meraviglia quella foto! 😍)

    • massimolegnani 26 ottobre 2017 a 20:24 #

      La premessa era buona, poi bisogna vedere se delle piante c’era solo il nome 🙂
      Ciao Pindara
      ml

      • PindaricaMente 26 ottobre 2017 a 20:26 #

        No, ogni via ha dei piccoli giardinetti con le piante o i fiori da cui prende il nome.
        Abito in un quartiere bucolico, ecco. 😊

      • massimolegnani 26 ottobre 2017 a 20:35 #

        Allora ottima scelta 🙂

  11. Sabina_K 27 ottobre 2017 a 12:43 #

    A volte guardare la bellezza e rimanere a contemplarla è come farsi un’overdose di vita

    • massimolegnani 27 ottobre 2017 a 15:45 #

      L’immagine che proponi, l’overdose, è quantomai significativa.
      Grazie Sabina
      ml

  12. alessialia 27 ottobre 2017 a 14:36 #

    da rimanere senza fiato…!

    • massimolegnani 27 ottobre 2017 a 15:57 #

      esatto, sai quando si dice a bocca aperta (e ti dimentichi di respirare)
      Ciao Ale
      ml

  13. elettasenso 28 ottobre 2017 a 18:25 #

    Bello, sintetico e forte.
    Eletta

  14. Aria Mich 29 ottobre 2017 a 13:16 #

    Bellissimo lo scatto 😍 son salita anch’io mentre leggevo e osservavo 😀

    • massimolegnani 29 ottobre 2017 a 14:07 #

      In un primo momento credevo che il “bellissimo scatto” fosse quello da ciclista e un po’ mi pavoneggiavo e un po’ mi schermivo, che lì c’ero salito a gran fatica. Poi ho capito mi è piaciuto comunque l’apprezzamento:)
      Felice della condivisione
      ml

      • Aria Mich 29 ottobre 2017 a 15:22 #

        In verità ho immaginato anche te! Dagli articoli precedenti, emerge questa tua passione per la bici 😀 tra salite e boschi.

      • massimolegnani 29 ottobre 2017 a 16:09 #

        ..salite e boschi, ma scatti pochi che son sempre al lumicino 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: