è stata qui, stanotte

17 Set

by c.calati

 

 

I fili d’erba, la rugiada, il prato, a camminarci nel mattino quando ancora hai la mente ai sogni e solo il brivido umido dei piedi ti tiene sveglio, tra la betulla e il tasso i passi scalzi, senti una presenza di passaggio che va sparendo.

È stata qui, stanotte, sfiori impronte che non vedi, fiuti il suo odore perso nell’aria, cerchi nelle foglie basse una sua traccia.

È stata qui, forse una volpe, una faina. Forse la figura femminile che ti ha appena attraversato il sogno. Cerchi i suoi passi nel ricordo nebbioso, per un istante li sai per veri.

32 Risposte a “è stata qui, stanotte”

  1. franco battaglia 17 settembre 2018 a 06:02 #

    Resta una presenza di poesia sensibile, che lascia segno e odore, e colore brillante negli occhi di chi legge.

  2. elettasenso 17 settembre 2018 a 07:16 #

    Quasi una poesia, un quadro, una visione, un sogno.

    • massimolegnani 17 settembre 2018 a 18:19 #

      è una suggestione tra briciole di sogno e passi mattutini 🙂
      Buona giornata Eletta, grazie
      ml

  3. miaeuridice 17 settembre 2018 a 08:05 #

    Secondo me è solo una lumaca.
    Sorrido.

    • massimolegnani 17 settembre 2018 a 18:21 #

      E davvero potrebbe trattarsi di una lumaca tanta è la confusione emotiva e percettiva tra natura e ricordi.
      Un sorriso a te, Eurix
      ml

  4. Ghiandaia blog 17 settembre 2018 a 09:32 #

    Oltre che scrittore sei anche poeta, complimenti.😇

  5. marilenamonti 17 settembre 2018 a 12:19 #

    Che bella!

  6. Sabina_K 17 settembre 2018 a 12:27 #

    è il sogno che lascia le sue tracce, che si sveglia alla luce ma non scompare

    • massimolegnani 17 settembre 2018 a 18:25 #

      Esatto il sogno una volta svegli rimescola ancora le carte
      Un sorriso, Sabina
      ml

  7. Neda 17 settembre 2018 a 15:18 #

    Stupenda la foto.

    • massimolegnani 17 settembre 2018 a 18:27 #

      Grazie Neda, è un finto notturno 🙂
      ml

      • Neda 18 settembre 2018 a 15:56 #

        Molto interessante comunque.

      • massimolegnani 18 settembre 2018 a 18:59 #

        e io ti ringrazio di nuovo 🙂

      • Neda 19 settembre 2018 a 12:25 #

        Non c’è di che…

      • massimolegnani 19 settembre 2018 a 13:29 #

        🙂

  8. biondograno70 17 settembre 2018 a 20:41 #

    …è stata qui stanotte, che altro aggiungere.

    un beso

    m.

  9. newwhitebear 18 settembre 2018 a 22:40 #

    quando il sogno è realtà o almeno così ti sembra.

    • massimolegnani 18 settembre 2018 a 23:22 #

      esatto, tanto che ne cerchi tracce in ciò che ti circonda e non sai bene cosa cercare 🙂
      ciao GianPaolo
      ml

  10. lauraluna 19 settembre 2018 a 22:34 #

    Credo che tutto dipenda da come siamo capaci di attraversare ed affrontare i nostri sogni.
    E come ne gustiamo ed assaporiamo la magia!

    • massimolegnani 20 settembre 2018 a 00:42 #

      mi hanno sempre meravigliato quelli che al mattino ricordano perfettamente il sogno appena fatto, come avessero visto nella notte un film.
      per me non è così, io al mattino ho ricordi quanto mai sfumati, stordenti, il più delle volte del sogno non so nulla della trama, mi resta solo una sensazione gradevole o fastidiosa senza che riesca a riferirla ad alcunchè di preciso.
      ciao Laura
      buonanotte
      ml

  11. Stefi 23 settembre 2018 a 16:42 #

    E’ stata qui e c’è ancora.
    Nel corto che tende all’ermetico, mio terreno d’appartenenza, io quella presenza tutt’ora la avverto.

    • massimolegnani 23 settembre 2018 a 20:06 #

      Tu in questi brani ci entri dentro come nessuno 🙂
      Un sorriso, Ste’
      ml

      • Stefi 24 settembre 2018 a 06:32 #

        Un sorriso a te 😊
        Buona giornata, ml

      • massimolegnani 24 settembre 2018 a 08:28 #

        e buongiorno a te 🙂

  12. quarchedundepegi 26 settembre 2018 a 14:50 #

    Il problema è che ognuno di noi non è sempre sicurissimo di esserci, di essere qui e di vedere quello che crede di vedere… come gli altri?
    Buon Pomeriggio.
    Quarc

    • massimolegnani 26 settembre 2018 a 18:45 #

      sì, è proprio quello il problema, croce e delizia dell’autosuggestione, difficile condividere con altri ciò che ti sembra di sentire.
      buona serata, Quarc
      ml

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: