glicine e Vietnam

10 Apr

by web

 

 

Ho questa pianta secolare che diramandosi abbraccia tutto il perimetro del terrazzo e con i suoi boccoli ricopre la facciata in una capigliatura elaborata alla Rossella O’hara. Io, le finestre spalancate all’aria, dal divano ascolto la fioritura del glicine, perché, che piova o ci sia sole, attorno ai suoi fiori ronzano vespe api calabroni e bombi, un incessante andirivieni di imenotteri assortiti, come gli elicotteri di un tempo sulle risaie vietnamite. Sai, gli squadroni dell’apocalisse adesso, il contadino intento a mondare il riso. Alza lo sguardo a quel ronzio e prima di capire viene centrato come un pupazzo al tirassegno.

55 Risposte a “glicine e Vietnam”

  1. lamelasbacata 10 aprile 2019 a 00:35 #

    Questa mattina ho pensato a te. Mentre guidavo ho visto una splendida fioritura di glicine e mi sono chiesta se avresti scritto qualcosa. Sono stata accontentata e adesso ho il tema di Apocalypse now nelle orecchie! Notte serena e profumata di glicine amico mio 🙂

  2. franco battaglia 10 aprile 2019 a 06:15 #

    Porca miseria che similitudine truce… però mi hai fatto venire in mente che da giovincello, in occasioni di rilevante caos, eravamo usi pronunciare, noi di origina “romanesca”, il fatidico: “sembra ‘na cambogia!!” .. ora pochissimi tra gli adolescenti potrebbe comprendere il nesso tra un assalto di ronzanti vespe e la Cavalcata delle Valchirie… il tempo passa, la missilistica si evolve, la morte rimane quella..sempre appannaggio dei più disperati.. solo che ora neanche Wagner ti spetta più…

    • massimolegnani 10 aprile 2019 a 10:46 #

      truce e anche offensivo per gli imenotteri che svolgono un compito insostituibile nella riprodursi della natura. è stato il loro ronzio e l’accostarsi a frotte al glicine a farmi scattare in mente l’immagine della cavalcata delle walchirie rivisitata da Coppola.
      e sono consapevole che per i lettori più giovani sarà un accostamento incomprensibile, non avendo vissuto le tragiche vicende della guerra del Vietnam.
      diciamo che questa suggestione l’ho scritta per i pochi, come te, che hanno gli elementi per condividerla.
      un abbraccio e un grazie Franco
      ml

  3. Walter Carrettoni 10 aprile 2019 a 09:53 #

    Stessa cosa a casa mia. Mia moglie ha studiato i tempi di arrivo dei clienti del Glicin’s Pub… Prima i bombi gialli e neri, poi quelli tutti neri, poi lo sciame di api stile turisti giapponesi, a seguire tutti gli altri. I calabroni attaccabriga per ora niente, per fortuna…
    Un saluto al contadino vietnamita…

    • massimolegnani 10 aprile 2019 a 10:50 #

      sì mi ha colpito l’arrivo a ondate delle varie specie di insetti. e dove arrivano i calabroni, gli altri si scansano.
      in ogni guerra c’è un contadino vietnamita a far da bersaglio per soldati annoiati.
      ciao Walter, buona giornata
      ml

  4. pino 10 aprile 2019 a 10:56 #

    Bello il posto dove vivi…un paradiso più che un Vietnam 🙂

    • massimolegnani 10 aprile 2019 a 12:11 #

      è la fortuna di vivere in campagna.
      e ti garantisco che sentire il ronzare laborioso degli insetti è una musica ristoratrice.
      poi la mente come sai segue i suoi meandri 🙂
      ciao Pino
      ml

  5. quarchedundepegi 10 aprile 2019 a 12:57 #

    Quando abitavo a Genova, molto molto giovane, c’era tantissima glicine. Non avevo mai pensato ai clienti… neppure al Viet Nam… perché si chiamava ancora Indocina.
    BUON POMERIGGIO.
    Quarc

    • massimolegnani 10 aprile 2019 a 15:19 #

      Allora c’erano i francesi, senza elicotteri ma non meno aggueriti e non meno destinati alla sconfitta
      .
      Ciao Quarc, buona giornata a te
      ml

      • quarchedundepegi 10 aprile 2019 a 17:39 #

        Appunto… con Legione Straniera.
        Buona serata.
        Quarc

      • massimolegnani 10 aprile 2019 a 20:47 #

        Sì,proprio quella!
        🙂

  6. Ghiandaia blog 10 aprile 2019 a 13:35 #

    Dalle mie parti c’è un grosso castagno centenario coperto di glicine con i rami cadenti a ombrello, bellissimo, ma non ci avviciniamo perché ospita nidi di calabroni e vespe di terra che dalle scarpe invadono la persona in un attimo.🌰. 🐝🐜🐝

    • massimolegnani 10 aprile 2019 a 15:20 #

      per carità, meglio ammirarlo da lontano:)
      Buona giornata Lucia
      ml

  7. Giuliana 10 aprile 2019 a 15:30 #

    Che triste associazione, gli insetti dono portatori sani di vita e salute!

    • massimolegnani 10 aprile 2019 a 16:18 #

      Hai ragione Giuliana, è un accostamento tra il male e il bene, ma è stata un’associazione mentale, come dicevo, legata al ronzio e al presentarsi a frotte.
      ml

  8. KnockOut 10 aprile 2019 a 15:39 #

    Huey buoni, in sostanza. Buona giornata Kurz 👏

    • massimolegnani 10 aprile 2019 a 16:21 #

      Kurtz lo capisco, mentre mi sfugge il senso della prima parte del tuo intervento, è una citazione dal suo monologo?
      ml

      • KnockOut 10 aprile 2019 a 16:27 #

        No, è che mi hai fatto ricordare il nome degli elicotteri usati dagli americani per le loro scorribande letifere. Tutto qua. Bel post e bel posto. Un caro saluto

      • massimolegnani 10 aprile 2019 a 17:25 #

        Ah ecco, non avevo afferrato 🙂
        Grazie e benvenuto
        ml

  9. newwhitebear 10 aprile 2019 a 15:40 #

    devo dire che l’effetto è spettacolare, il profumo intenso e gli squadroni della morte pronti a pungerti..
    Una bella trimurti senza dubbio

    • massimolegnani 10 aprile 2019 a 16:25 #

      Sì forse l’aggancio tra insetti ed elicotteri, quello che mi ha fatto scattare l’associazione mentale, è stato il timore di essere punto 🙂
      Ciao GianPaolo
      ml

      • newwhitebear 10 aprile 2019 a 18:01 #

        Tra un po ‘ nel mio giardino l’agrifoglio e un cespuglio fioriscono e attira un numero cospicuo di vespe e api 😀

      • massimolegnani 10 aprile 2019 a 20:49 #

        Vespe e api sono un buon segno di natura viva, basta non andare a stuzzicarle 🙂

      • newwhitebear 10 aprile 2019 a 21:27 #

        le vespe sono più insidiose, perché fanno l’alveare nelle siepi.

      • massimolegnani 10 aprile 2019 a 23:15 #

        sì e sono anche più imprevedibili

      • newwhitebear 10 aprile 2019 a 23:22 #

        è vero

      • massimolegnani 11 aprile 2019 a 10:20 #

        🙂

  10. KnockOut 10 aprile 2019 a 15:41 #

    …Kurtz(la t se l’era mangiata il correttore)

  11. elettasenso 10 aprile 2019 a 17:38 #

    Innanzitutto complimenti per la bellissima magione. Poi complimenti per la pianta del glicine che ADORO per l’ intenso profumo e per come gioca con la luce. Sai ascoltare, caro amico. Io stamattina, mentre aspettavo la mia amica, sentivo l’acqua della cascata a sinistra, altro suono d’acqua più flebile a destra e uccellini trillanti qui e là. Ancora pochi gli insetti visto la neve.

    • massimolegnani 10 aprile 2019 a 20:46 #

      Viviamo in due luoghi in cui i suoni della natura non sono sopraffatti da rumori molesti. E poi noi sappiamo ascoltarli 🙂
      Buona serata amica mia
      ml

  12. miaeuridice 11 aprile 2019 a 08:41 #

    Adoro i glicini in fiore.
    Nel mio paesello c’è una villa decrepita che a primavera è sommersa da questa caduta di violetto. Al momento sono ancora spenti: qui fa freddo. A breve tornerò a vederli anche io.

    • massimolegnani 11 aprile 2019 a 10:22 #

      sì, sono una meraviglia che si rinnova ogni anno
      buona giornata Euridice
      ml

  13. Neda 11 aprile 2019 a 16:22 #

    Vicino a casa mia ci sono due famiglie che hanno due magnifiche pergole di glicini stupendi.
    Io non sono mai riuscita a coltivarli, anche i lillà, ne ho avuti alcuni, finivano per morire e non ho mai capito perché.

    • massimolegnani 11 aprile 2019 a 20:09 #

      è un peccato che tu non sia mai riuscita a far crescere un glicine, è una pianta confortante 🙂
      ciao Neda
      ml

      • Neda 12 aprile 2019 a 11:14 #

        Lo so e il suo colore mi piace moltissimo.
        Comunque posso sempre riprovarci, magari prima o poi ci riesco. Mi piacciono, oltre al glicine, anche i lillà e la lavanda.

      • massimolegnani 12 aprile 2019 a 12:22 #

        tutti accomunati dallo stesso colore 🙂

      • Neda 13 aprile 2019 a 15:02 #

        Sì.

      • massimolegnani 13 aprile 2019 a 16:42 #

        un sorriso

      • Neda 14 aprile 2019 a 10:04 #

        Grazie, a te.

      • massimolegnani 14 aprile 2019 a 10:25 #

        🙂

  14. arroccodelriccio 12 aprile 2019 a 07:20 #

    Mi è tornato in mente un glicine, aggrovigliato intorno a una sorta di gazebo nel giardino della casa in cui ho sempre vissuto – sempre, fino a qualche mese fa. Ricordo che mi nonna ogni tanto prendeva uno dei fiori, scostava i petali, e mi mostrava il pistillo (si chiamerà pistillo? Non lo so) che sembrava quasi una piccola mano e lei mi diceva: “Questa è la mano della Madonnina”. Non ho ancora visto il glicine in fiore quest’anno ma credo che, quando tornerò a casa, sfoglierò come ogni anno un fiore, ricordano la nonna.
    E farò molta attenzione, perché i calabroni che vanno e vengono dal glicine mi fanno molta paura.

    • massimolegnani 12 aprile 2019 a 09:36 #

      spero tu riesca a tornare in tempo per vederlo ancora in fiore
      e occhio ai calabroni 🙂
      ml

      • arroccodelriccio 12 aprile 2019 a 20:43 #

        Che dici, una settimana resiste? 🙂

        R.

      • massimolegnani 12 aprile 2019 a 22:10 #

        Sì, ti aspetterà, tranquilla 🙂

      • arroccodelriccio 20 aprile 2019 a 15:32 #

        Il glicine è in fiore, mi ha aspettato!
        R.

      • massimolegnani 20 aprile 2019 a 17:38 #

        Hai visto? Ne ero sicuro, il glicine non delude chi gli vuole bene 🙂

      • arroccodelriccio 21 aprile 2019 a 09:11 #

        Gli avevo fatto una foto ma non so come caricarla nei commenti. Buona Pasqua!

      • massimolegnani 21 aprile 2019 a 11:45 #

        Allora provo a immaginarmelo, ecco lo vedo, bello 🙂
        Buona Pasqua a te 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: