vento contro

15 Mag

c.calati

 

Di vento contro ne incontro spesso, arrogante e furioso, e io stesso divento furioso ed arrogante, cerco lo scontro. Blatero, sputo, impreco a vuoto, non c’è anima viva su questa strada di pianura che proprio il vento in faccia fa faticosa come una salita. Sono un don Chisciotte arrugginito che tracima bile, lotto contro l’aria infida, la riempio di fantasmi come fossero autentici nemici. Non ho con me un fido Sancho Panza che mi calmi e mi distragga, in compenso ho una panza che m’ingombra. Non sconfiggo un nobile mulino ma mulino parole a vanvera e gambe stracche sui pedali.

Annunci

36 Risposte to “vento contro”

  1. pino 15 maggio 2019 a 11:00 #

    Pensa alla tua “Dulcinea” che ti aspetta da qualche parte…e vedrai che il vento non lo sentirai più 🙂

    • massimolegnani 15 maggio 2019 a 12:36 #

      ottimo il tuo suggerimento, lo terrò presente al prossimo colpo di vento per tenere a bada l’ira
      ciao Pino
      🙂
      ml

  2. LaDama Bianca 15 maggio 2019 a 11:17 #

    Mi sa che tutti abbiamo bisogno di un Sancho Panza.
    E invece siamo spesso soli con il vento contro. C’est la vie.
    E buona giornata 🙂

    • massimolegnani 15 maggio 2019 a 12:38 #

      sì, un Sancho dal basso profilo che sappia rincuorarci o sedarci a seconda dei momenti 🙂
      ciao Dama
      grazie e buona giornata a te
      ml

  3. Maria 15 maggio 2019 a 11:48 #

    Poesia in prosa 😀 ma quanto sono curvi quegli alberi!
    Invece io adoro il vento, e mi fa sentire potente insieme ad esso quando mi “travolge”

    • massimolegnani 15 maggio 2019 a 12:39 #

      grazie!
      quegli alberi, all’imbocco della Valdaosta subiscono il vento sempre nella stessa direzione, poveretti loro.
      ciao M.aria
      ml

  4. lamelasbacata 15 maggio 2019 a 11:55 #

    Che testardo sei! Sarebbe uno spasso sentirti imprecare al vento 😊

    • massimolegnani 15 maggio 2019 a 12:41 #

      eheh, ma non sono un bello spettacolo 🙂
      per fortuna poi il vento gira impietosito e mi sospinge e culla
      e tutto passa 🙂
      un abbraccio Melacara
      ml

  5. Non Solo Campagna - Il blog di Elena 15 maggio 2019 a 12:00 #

    A me il vento piace, peccato che ormai mi risveglia sinusite e nevralgia del trigemino.

  6. Alessia di Piattoranocchio 15 maggio 2019 a 16:27 #

    Io il vento non lo sopporto… Sputiamolo via insieme va! ahahah!
    Sei troppo forte!

    • massimolegnani 15 maggio 2019 a 18:13 #

      Sì diamogli addosso che anche oggi rompe 🙂
      Ciao Alessia, un sorriso
      ml

      • Alessia di Piattoranocchio 15 maggio 2019 a 18:26 #

        È due mesi che rompe… non lo sopporto più! Un drago Targaryen che lo spaventa e lo manda via no?! Senza fuoco però per favore, basta due alate così per dire…

      • massimolegnani 15 maggio 2019 a 20:48 #

        Sì ci vorrebbe proprio qualcuno che lo spaventi 🙂

  7. sibillla5 NADIA ALBERICI 15 maggio 2019 a 17:09 #

    forse è solo la strada vuota che ti fa imprecare, e il vento ti porta tante cose e porta via un po’ di te…una vera poesia!

    • massimolegnani 15 maggio 2019 a 18:15 #

      Me le portasse con un po’ più di garbo sarei più contento 🙂
      Benvenuta Nadia e grazie
      ml

  8. newwhitebear 15 maggio 2019 a 21:13 #

    vento in faccia croce e delizia di ogni ciclista. Mulina, mulina che resti sul posto.

  9. cazzeggiodatiffany 16 maggio 2019 a 08:34 #

    Ha un ritmo bellissimo questo scritto, Massimo!

  10. miaeuridice 16 maggio 2019 a 08:42 #

    Molto interessante.
    Del vento contro mi ritrovo per lo più i capelli in bocca e le mani stanche.

    • massimolegnani 16 maggio 2019 a 10:05 #

      ecco, l’unico danno che non mi può fare il vento è scompigliarmi i capelli, al massimo la barba 🙂
      buona giornata Euridice
      ml

  11. coulelavie 16 maggio 2019 a 15:14 #

    mi hai ricordato quel pezzo di film, che se non erro era Ti voglio bene Berlinguer, in cui benigni credeva che la madre fosse morta, allora giù imprecazioni e bestemmie di tutti i tipi anche volgarissime, per minuti e minuti… 😀

  12. Guglielmo 16 maggio 2019 a 15:40 #

    Mi sa che siamo un po’ tutti così , quelli che scrivono sui blog…

    • massimolegnani 16 maggio 2019 a 17:45 #

      Sì, siamo sempre in bilico tra pensieri e vaneggiamenti, e basta un vento contrario a farci vedere mulini e nemici immaginari
      Ciao Guglielmo
      ml

  13. Ghiandaia blog 17 maggio 2019 a 18:09 #

    Ho dovuto ancorare la cuccia del cane, perché il vento la portava via con il cane dentro.🐕🌫🐩

    • massimolegnani 17 maggio 2019 a 20:19 #

      Ma povero, ha rischiato di diventare un cane volante suo malgrado 🙂
      Buona serata, Lucia
      ml

  14. franco battaglia 18 maggio 2019 a 09:18 #

    Sono quelle gambe stracche sui pedali a fornirti l’alibi, e la gioia. Ci parlavo coi miei tendini, con la mia stanchezza diffusa, quando andavo in bici, mentre correvo cercando di rompere il fiato a parole… la bici va a pensieri, in realtà, come le gambe. E le tue volano.

    • massimolegnani 18 maggio 2019 a 10:27 #

      “la bici va a pensieri” quanto hai ragione, quanti pensieri si accumulano e fanno girare le gambe (stracche!)
      buona giornata
      ml

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: