l’uovo di Colombo

10 Dic

c.calati

 

 

Emilia Colombo aveva perso i riferimenti abituali e ancora non aveva trovato come sostituirli. Erano giorni strani, fatti di assenze e di immobilità.

La casa era fredda, come disabitata, lei fissava il pannello di controllo della caldaia, toccava qualche tasto senza ottenere risultato, restava lì ancora qualche istante in attesa di un miracolo che non poteva arrivare, alla fine rinunciava e si gettava sulle spalle il vecchio scialle di sua nonna. Così tutti i giorni. È che se ne era sempre occupata sua mamma, come di ogni altra incombenza domestica.

Aprì il frigorifero, non c’era più nulla che potesse scaldare al microonde, solo alcune uova, ma Emilia in vita sua non aveva mai cucinato.

Il primo uovo le si sbriciolò tra le dita mentre cercava di romperlo, il secondo le cadde nel lavandino. Solo al terzo tentativo riuscì ad aprire in due il guscio e a far cadere il contenuto nel padellino rovente.

Emilia assistette affascinata al rapido consolidarsi dell’albume come un cielo lattescente e al centro di questo un sole che per incanto rompe la coltre delle nuvole.

 

36 Risposte a “l’uovo di Colombo”

  1. Maria 10 dicembre 2019 a 19:02 #

    Io mi diverto quando devo aprire le uova, diventa una sfida… all’ultimo uovo! Scherzo… sono brava, modestamente. Emilia anche imparerà dopo della pratica, è normale che all’inizio servano dei tentativi.
    Bellissimo Sole e buonissimo pure. La frittata ha un ottimo odore rispetto all’uovo a occhio di bue, ma poi bisogna togliersi il gusto di affondare la mollichina di pane in quel languido Sole? Giammai!
    Lo adoro 😋

    • massimolegnani 10 dicembre 2019 a 21:40 #

      eheh, tutto è nato dalla mia difficoltà a rompere le uova come si deve 🙂
      e sì il gusto di pucciare il pane nel sole è impareggiabile.
      ciao M.aria
      ml

      • Maria 10 dicembre 2019 a 21:58 #

        Siii… oh, un po’ ti avevo immaginato intento a rompere le uova 😁
        Ciao, Massimo! 🙂

      • massimolegnani 10 dicembre 2019 a 23:32 #

        eheh 🙂

  2. S. 10 dicembre 2019 a 20:37 #

    Non è facile quando si perdono i riferimenti ma Emilia imparerà a cucinarsi le uova, ciao Massimo

    • massimolegnani 10 dicembre 2019 a 21:41 #

      sì, quell’uovo è metafora della sua rinascita.
      ciao Simona
      ml

  3. Walter Carrettoni 10 dicembre 2019 a 22:26 #

    C’è sempre una prima volta…

    • massimolegnani 10 dicembre 2019 a 23:35 #

      sì, e pur nella sua banalità può costituire una svolta 🙂
      ciao Walter
      ml

  4. mikimoz 10 dicembre 2019 a 22:31 #

    Viziatissima, questa ragazza.
    Ma si inizia sempre da un uovo fritto.

    Moz-

    • massimolegnani 10 dicembre 2019 a 23:38 #

      sai quelle madri iperprotettive, credono di agire a fin di bene ma intanto impediscono alle figlie di crescere.
      ciao Moz, grazie del passaggio
      ml

  5. vittynablog 10 dicembre 2019 a 22:38 #

    E’ l’inizio della piena autonomia…. e inizia dall’uovo che guarda caso, è sinonimo di vita, rinascita 🙂

    • massimolegnani 10 dicembre 2019 a 23:46 #

      giusta osservazione, quell’uovo simbolico fa bene sperare 🙂
      buona serata, Vittyna
      ml

  6. miaeuridice 11 dicembre 2019 a 09:31 #

    Emilia,Emilia…
    Almeno un uovo!

    • massimolegnani 11 dicembre 2019 a 12:17 #

      eppure ne conosco di giovani donne molto impegnate nello studio, scrupolose nel lavoro, ma totalmente incapaci in casa,
      fino a che non sono costrette dagli eventi ad occuparsene.
      ciao Euridice
      ml

  7. ithemorrighan 11 dicembre 2019 a 10:20 #

    Emilia è già sulla buona strada 😉

  8. biondograno70 11 dicembre 2019 a 17:49 #

    …c’è poesia anche in un albume e il suo tuorlo…. un abbraccio…

    m.

    • massimolegnani 11 dicembre 2019 a 20:08 #

      ..e nel riuscire dove si pensava di fallire, per quanto banale fosse 🙂
      un abbraccio a te, Monica
      ml

      • biondograno70 12 dicembre 2019 a 08:08 #

        Bacio….. per Buon Natale è presto…. ☺

      • massimolegnani 12 dicembre 2019 a 11:36 #

        sì, non anticipiamo i tempi!
        bacio 🙂

  9. Genio C. 11 dicembre 2019 a 21:00 #

    Interessante

  10. Neda 12 dicembre 2019 a 16:13 #

    Quel tuorlo-sole, mi ha fatto ricordare che quando parlavo della nostra polenta agli amici tedeschi, molti e molti anni fa, la descrivevo come “il sole sulla tavola”.
    Meno male che a me hanno insegnato le nonne e anche mia madre a cucinare e io l’ho insegnato anche a mia figlia. Però è anche bene apprendere a far funzionare la caldaia, a sturare un lavandino, a far funzionare la lavatrice…..ecco io non riesco mai a fa partire il tosaerba a benzina, l’accensione è troppo ostica, preferisco usare la falce.

    • massimolegnani 12 dicembre 2019 a 18:37 #

      che meraviglia che tu ancora usi la falce!
      a volte le madri anzichè insegnare preferiscono “proteggere” le figlie svolgendo ogni incombenza domestica al posto loro. Alla distanza si rivela una pessima scelta.
      buona serata, Neda e complimenti per la falce 🙂
      ml

      • Neda 13 dicembre 2019 a 16:50 #

        Avrà cinquant’anni minimo e la affilo con la cote. Prima o poi dovrò cambiare la lama che oramai è ridotta al lumicino.

      • massimolegnani 15 dicembre 2019 a 18:27 #

        Grande Neda 🙂

  11. newwhitebear 12 dicembre 2019 a 16:43 #

    splendida descrizione di un momento di vita quotidiana. Emilia dovrà imparare a cucinare e accendere il riscaldamento.
    Bravo

    • massimolegnani 12 dicembre 2019 a 18:40 #

      eh sì, Emilia dovrà darsi una mossa! Magari la riuscita dell’uovo all’occhio di bue le darà la spinta giusta.
      grazie GianPaolo, sempre generoso nell’apprezzamento
      ml

  12. elettasenso 13 dicembre 2019 a 17:40 #

    Bella l’ultima frase. Ho un intero libro dedicato all’uovo. Racconti.

  13. Silvia 13 dicembre 2019 a 18:05 #

    Ma come … Non sai rompere un uovo? :))
    Nemmeno quelle nel paniere? Ah ah!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: