il dito e la luna

4 Mar

c.calati

 

 

Tu mi mostri l’astro, io ti guardo il dito.

Non ululo alla luna, un luogo comune a tutti, abusato dai lupi, dai pupi e pure dai poeti.

Conosco i quattro quarti che comandano l’acqua dei mari e le fasi delle donne, so il suo influsso sulla semina e il potere di poter fermare il vino o ravvivarlo. Ma mi confonde che pur ruotando su se stessa sia sempre e solo una la faccia che ci mostra. Faccia lei, le dico indifferente.

Piuttosto sono attratto dal tuo indice felice che dice, indica, indirizza. Dei cinque è il mio dito preferito, mi dirige disegnando in aria ardito dolci o duri diktat. Da lui dipendo, m’addolcisco, divento docile, ubbidisco, ma mi indispone se mi dice di tacere, sai il dito destro sulle labbra, e m’indigna quando mi addita ad altri dandomi del deficiente, sai il dito che s’avvita sulla tempia. Però di rado gli rispondo dito idiota,di solito deglutisco digrignando i denti e digerisco diligente il detto indisponente.

 

 

16 Risposte a “il dito e la luna”

  1. Neda 4 marzo 2020 a 16:58 #

    Detto dal dito e poi dettato al poeta paziente.

    • massimolegnani 4 marzo 2020 a 19:50 #

      eheh, detto e dettato, come cotto e mangiato 🙂
      buona serata Neda
      ml

  2. tramedipensieri 4 marzo 2020 a 17:18 #

    Dito idiota è una “delicata” definizione…

  3. vittynablog 4 marzo 2020 a 17:25 #

    Che poi viene usato per scrivere ( sopra la tastiera ) così da poter far dire come gli amanuensi :” sono soltanto le dita che scrivono, ma è tutto il corpo che viene impegnato “

    • massimolegnani 4 marzo 2020 a 19:53 #

      oggi in effetti hanno scritto solo le dita, la mente disattivata per revisione 🙂
      buona serata Vitty
      ml

      • ilmestieredileggereblog 5 marzo 2020 a 13:32 #

        Ahi ahi ahi … come dicevano le nonne: lo sciocco parla col dito ….

      • massimolegnani 5 marzo 2020 a 17:16 #

        eheh, ma erano loro le prime ad agitare l’indice nell’aria quando rimproveravano i nipoti 🙂
        ciao Pina
        ml

      • ilmestieredileggereblog 5 marzo 2020 a 18:51 #

        e non alzavano solo l’indice, qualche sculaccione ogni tanto pioveva…

      • massimolegnani 5 marzo 2020 a 20:18 #

        eheh, vero e allora erano tutte e cinque le dita, palmo compreso

  4. Alessia di Piattoranocchio 5 marzo 2020 a 00:33 #

    quante cose fa l’indice….non ci avevo mai pensato… lo strofinava a Vicky il vikingo sotto il naso e poi gli venivano subito le idee!!! che bello!

    • massimolegnani 5 marzo 2020 a 09:18 #

      eheh
      devo provare anch’io a strofinarlo sul naso di qualcuno a farmi venire idee 🙂
      ciao Alessia
      ml

  5. amleta 5 marzo 2020 a 18:35 #

    A buon inten-dito-re poche parole 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: