la carta e la ruota (Concarena2)

21 Giu

by c.calati

 

Tra pochi giorni parto, finalmente, per provare a tradurre sull’asfalto il sogno che avevo messo sulla carta*. Ma c’è un abisso tra la carta che sogna e la ruota che gira. La carta accoglie con benevolenza i desideri di chi scrive, ha un’indulgenza istintiva per lo sproposito dei progetti, così spiana le salite, abbrevia le distanze, rende fluidi i muscoli. La ruota è intransigente, non fa sconti, ogni suo giro è un pezzo di fatica, non ti conforta mai ma ti confronta a muso duro coi tuoi limiti.

Eppure, senza aver prima abusato delle carte dei desideri, quella su cui stendi i sogni e l’altra su cui studi le strade, nessuna ruota girerebbe bene al momento giusto.

Così tra poco affronterò dal vivo la fascinosa Concarena che mi ha tenuto compagnia nei mesi in cui i pedali erano forzatamente fermi e la fantasia aveva bisogno di esercizio. Salirò col mio amico coda d’argento, gran pedalatore, e ancor più grande ascoltatore delle mie farneticazioni, e per distrarmi dallo sforzo gli snocciolerò tutti i significati che nel tempo fermo avevo attribuito a quella parola misteriosa, sa di ballo messicano o forse è un piatto tipico della zona, o un liquore fatto con le erbe locali, no è un’invettiva, t’se’ propi ‘na concarena gli dirò ridendo, e lui, leggero in sella come una farfalla, risponderà sì, ci può stare, ad ognuna delle ipotesi, compresa l’invettiva che lo riguarda, e magari ne aggiungerà qualcuna di sua, perché entrambi lo sappiamo che la Concarena è la montagna che ci sta sfiancando ma sappiamo anche che a star dentro alla bolla di sapone della stupidità si sale con più facilità come su una mongolfiera spinta in alto dall’aria calda.

P.S. dell’ultima ora: il “tra pochi giorni” slitta di una settimana, perché coda d’argento non ha trovato a chi affidare le sue galline!

 

*https://orearovescio.wordpress.com/2020/04/12/la-concarena-e-il-coronavi/

 

 

42 Risposte to “la carta e la ruota (Concarena2)”

  1. teti900 21 giugno 2020 a 19:03 #

    sta concarena si fa desiderare assai…

    • massimolegnani 21 giugno 2020 a 21:38 #

      già, sposto la gita di settimana in settimana, ma il mio amico giura che tra otto giorni le galline saranno sistemate 🙂
      buona serata, Teti
      ml

  2. Walter Carrettoni 21 giugno 2020 a 22:16 #

    Lei aspetta, mica si muove…

    • massimolegnani 21 giugno 2020 a 22:41 #

      mi piace come lo dici, sembra quasi una donna, la Concarena 🙂
      ciao Walter
      ml

  3. franco battaglia 22 giugno 2020 a 06:49 #

    Sarà una gita fantastica! Io intanto conto di rimettere in sesto la mia mountain bike.. per più convenzionali passeggiate metropolitane… che possono comunque nascondere un sacco di insidie… 😉

    • massimolegnani 22 giugno 2020 a 10:25 #

      bravo, tirala fuori la mountain bike e non saranno solo insidie ma anche sorprese perchè gli occhi della bici sono diversi da quelli dello scooter o della macchina 🙂
      ciao Franco
      ml

  4. Giuliana 22 giugno 2020 a 07:29 #

    Con il tuo amico che sembra il tuo fratello gemello?

    • massimolegnani 22 giugno 2020 a 10:26 #

      sì, proprio lui, il mio gemello diverso 🙂
      buongiorno Giuliana
      ml

    • Riccio 22 giugno 2020 a 21:35 #

      Ho pensato la stessa cosa!

      • massimolegnani 22 giugno 2020 a 22:30 #

        se mi assomiglia tanto potrei usarlo come controfigura nelle salite più dure, insomma io mi butto in un prato e lui sale al posto mio 🙂 🙂

      • Giuliana 23 giugno 2020 a 08:02 #

        Ma sono uguali!

      • massimolegnani 23 giugno 2020 a 18:25 #

        la bicicletta è come la notte, il buio (o una scalata) rende i gatti (e i ciclisti) tutti uguali 🙂

      • Giuliana 23 giugno 2020 a 18:37 #

        Ma no! Credo che una vera amicizia nasca tra persone simili di cuore e poi finisca anche per assomigliarsi fisicamente 😄

      • massimolegnani 23 giugno 2020 a 20:29 #

        hai ragione anche tu 🙂
        certo che in quella foto la pari stanchezza, l’identico entusiasmo, le barbe bianche arruffate ci rendono ancora più simili 🙂

      • Giuliana 23 giugno 2020 a 21:00 #

        Ma avete anche lo stesso naso!!! 😄😄😄

      • massimolegnani 23 giugno 2020 a 21:35 #

        ahah, quello ce lo siamo fatto così per tagliare l’aria in bici 🙂

      • Giuliana 23 giugno 2020 a 22:13 #

        😄😄😄😄

      • massimolegnani 23 giugno 2020 a 23:42 #

        🙂

  5. elettasenso 22 giugno 2020 a 07:44 #

    Buona salita. È bello affrontare una fatica con un amico e con gioia. La gioia, e l’allegrezza diminuiscono i pesi.

    • massimolegnani 22 giugno 2020 a 10:28 #

      spero proprio che sarà come dici tu 🙂
      buone passeggiate Eletta cara
      ml

      • elettasenso 22 giugno 2020 a 17:53 #

        🚴😊

      • massimolegnani 22 giugno 2020 a 19:35 #

        …pedibus o pedalibus, l’importante è andare 🙂

      • elettasenso 22 giugno 2020 a 20:37 #

        Sì. Stamattina finalmente lago dopo il passaggio delle cavallette. Ormai sabato e domenica non salgo per la folla 😬

      • massimolegnani 22 giugno 2020 a 21:34 #

        fai bene 🙂

  6. pino 22 giugno 2020 a 10:23 #

    E’ impressionante la somiglianza! Scommetto che anche tua moglie, di fronte al tuo amico, a volte va in confusione 🙂

    • massimolegnani 22 giugno 2020 a 10:30 #

      eheh, vero in quella foto ci assomigliamo molto, forse per l’allegra stanchezza, anche se nella realtà siamo abbastanza diversi.
      ciao Pino 🙂
      ml

  7. PindaricaMente 22 giugno 2020 a 12:12 #

    Io sudo solo al pensiero di una pedalata così, ma il tuo amico che cerca una baby sitter per le sue galline, mi ha fatto ridere tanto! 😂

    • massimolegnani 22 giugno 2020 a 13:41 #

      eheh, lui ha un rapporto conflittuale col suo pollame: una notte per difendere le galline dall’attacco di una faina ha imbracciato la doppietta e ha sparato. Chi ci ha rimesso qualche penna è stato il gallo che da quel giorno gliel’ha giurata, come si avvicina lo becca 🙂
      buona giornata, Pindara
      ml

  8. newwhitebear 22 giugno 2020 a 17:41 #

    due simpatici giovanotti con tanto di barba -tinta bianco per sembrare più fascinosi alle fanciulle 😀 – tra un po’ pedaleranno nel regno delle aquile.
    I sogni sono tali perché alla fine diventano realtà.
    O.T. trovato il custode delle galline?

    • massimolegnani 22 giugno 2020 a 19:39 #

      mi accontenterei di vedere un falchetto o una poiana 🙂
      eheh, la barba è bianca solo per questioni di fascino 🙂
      ciao GianPaolo, grazie del simpatico commento
      ml
      (sì, pare che l’abbia trovato)

  9. Riccio 22 giugno 2020 a 21:35 #

    E se la Concarena fosse donna? Un po’ si fa desiderare, ma in fondo è lì che ti aspetta!

  10. vittynablog 23 giugno 2020 a 14:33 #

    Ah, la Concarena misteriosa, sarà pronta a svelarsi per voi!!! Non so come si dice per le biciclette, forse buona pedalata??? 🙂

    • massimolegnani 23 giugno 2020 a 18:26 #

      buona pedalata è un augurio che mi piace e di cui ti ringrazio 🙂
      buona serata Vitty
      ml

  11. @didiluce 26 giugno 2020 a 18:21 #

    Non so decidermi quale dei due sei tu, ma siete talmente simili, come due fratelli. Quei fratelli che ti scegli lungo il percorso della vita. Mi raccomando le galline e poi buona pedalata 😉

    • massimolegnani 26 giugno 2020 a 21:52 #

      grazie, spero di partire a giorni…galline permettendo 🙂
      buona serata Didi
      ml

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: