pollo al cherri, o al cerri, o come cavolo si scrive (r)

2 Ott
c.calati

                                 

 

 

Ci mancava questa strega dai capelli ricci e la pelle colore del cacao. Credevo che fosse una specie di schiava, così mi aveva detto mio figlio, “Papà, Awadi sarà al tuo servizio 24 ore su 24, e io sarò tranquillo a non saperti solo.” Le balle! È qui da un mese e già gira per casa da padrona. Non so mai dov’è quando ho bisogno, picchio col bastone sul pavimento, ma niente. Arriva dopo mezz’ora e sembra sempre che ride quando apre la bocca con tutti quei denti enormi e bianchi e tanti, che sono il doppio di un cristiano.

Sono cristiana anch’io, mi ha detto un giorno.

Cristiana tu, così nera? Ma va là.

Sì, copta.

E lì son stato zitto, che non so mica cosa vuol dire copta, devo farmelo spiegare da Marco, prima di dire fesserie. Comunque, arriva su dopo mezz’ora, fresca e riposata e mi chiede che cosa c’è.

C’è che se aspettavo te, mi pisciavo nel pigiama. Mi son dovuto trascinare fino al cesso.

Lei ride, o almeno sembra che ride perché solleva le labbra mostrando i denti:

Se sa arrivare al cesso, perché chiama Awadi?

T’è capì come mi risponde?

Non mi devo stancare, l’ha detto il dottore. La prossima volta me la fai fare nel pappagallo.

Questa volta ride proprio:

Ehh, signor Miro, a te piace troppo che ti tocco il coso.

Crispa, come mi fa girar le balle questa qui!

Non mi chiamare Miro, os-ci! VLADIMIROO, Miro mi chiamava solo la mia Ginetta buonanima.

Lei scuote quel cespuglio africano che ha in testa e

Troppo difficile Bladmiro, non so dire, meglio Miro, dai.

 

Insomma, decide tutto lei. Aveva ragione Mussolini a farci cantare faccetta nera, che quando c’era lui la bella abissina se ne stava buona e zitta. No Abissina, sono Eritrea, mi ha corretto una volta, come potesse saperne più di me, la negretta!  Sempre a ribattere, mai che stia al suo posto.  

Le dico:

Oggi voglio mangiare un piatto di polenta taragna.

E lei con il suo ghigno da iena:

Taragna? Non so fare. Ti cucino pollo al curry.

Picchio il bastone sul pavimento come fosse il suo groppone,

Macchè cherri o cerri o come cavolo si dice, voglio la taragna. Capito??

Awadi se ne va di sotto senza rispondermi. Con questi qui bisogna fare la voce grossa, se no mica ti ubbidiscono.

Torna su con il vassoio dopo due ore, che non ci vedo più dalla fame.

Guardo i pezzetti di carne affogati in un intruglio giallastro,

E questo cos’è?

Pollo al curry. Mangia, Miro, è buono.

Ringhio e schiumo, le spiaccicherei il pollo e il sugo su quella testa da baobab, però c’ho troppa fame.

 

Crispa se è buono! Me lo sbafo in un baleno, e inzuppo pure i pezzi di michetta nell’intingolo fino a lucidare il piatto.

Ma a lei dirò che faceva schifo, così impara. Tiè!

38 Risposte a “pollo al cherri, o al cerri, o come cavolo si scrive (r)”

  1. lamelasbacata 2 ottobre 2020 a 15:43 #

    Mi sono divertita un sacco! 😁😁

  2. Donatella Calati 2 ottobre 2020 a 15:45 #

    Awadi con tutti i suoi denti, il doppio di un cristiano, ha rischiarato questa cupa giornata. Hai pennellato benissimo i due personaggi con i loro piccoli pregiudizi e la loro intesa al di là delle apparenze

    • massimolegnani 2 ottobre 2020 a 19:41 #

      eheh, Awadi sa come trattare quel vecchio brontolone 🙂
      ciao Dona
      io

  3. Daniela 2 ottobre 2020 a 15:57 #

    povera, nemmeno una soddisfazione! 😀

    • massimolegnani 2 ottobre 2020 a 19:43 #

      direi che però lei non si scompone, è superiore alle baruffe e alle ripicche. 🙂
      buona serata Daniela
      ml

  4. raccoltaedifferenziata 2 ottobre 2020 a 17:08 #

    hai reso la tenerezza nascosta da entrambi nell’interazione, nascosta bene perché (quasi) non si veda 🙂

    • massimolegnani 2 ottobre 2020 a 19:45 #

      la tenerezza verrà a galla, forse, quando a poco poco lei avrà la meglio dei pregiudizi di Miro, vecchio brontolone.
      ti ringrazio 🙂
      ml

  5. ilmestieredileggereblog 2 ottobre 2020 a 19:26 #

    la cucina alla fine avvicina sempre le persone…

    • massimolegnani 2 ottobre 2020 a 19:49 #

      eheh, Awadi saprà prendere Miro per la gola e per i fondelli 🙂
      ciao Pina
      ml

  6. LaDama Bianca 3 ottobre 2020 a 11:08 #

    Le tue storie sono belle perché ci si può entrare dentro. Le si può proprio guardare, come al cinema.

    • massimolegnani 3 ottobre 2020 a 13:33 #

      oh che bel complimento, mi fa davvero piacere quello che dici (come al cinema!!)
      ti ringrazio tantissimo, Dama
      ml

  7. Sara Provasi 3 ottobre 2020 a 14:51 #

    Uahh, troppo forte! È scritto benissimo! 😂😂

  8. newwhitebear 3 ottobre 2020 a 18:01 #

    Simpatica storia tra una badante e l’anziano. Lei spiritose e padrona, lui schiuma di nervosismo perché vede il suo potere diminuire.
    Complimenti. Veramente un quel quadretto hai fotografato

    • massimolegnani 3 ottobre 2020 a 19:48 #

      eheh lui, come tanti anziani, è brontolone, attaccabrighe, più ridicolo che simpatico, lei, saggiamente, lo lascia sfogare e poi fa di testa sua 🙂
      contento del tuo apprezzamento, GianPaolo
      ml

  9. Alidada 3 ottobre 2020 a 23:01 #

    sempre lo stesso mattacchione tu eh.. 🙂

    • massimolegnani 3 ottobre 2020 a 23:23 #

      eheh, lo prendo come un complimento 🙂
      ciao Alida
      ml

      • Alidada 3 ottobre 2020 a 23:50 #

        certo che è un complimento 🙂 .. chissà se ti ricordi di me, venivo sempre a trovarti qui nel blog un annetto fa, poi sono stata assente

      • massimolegnani 4 ottobre 2020 a 16:47 #

        .allora ancora grazie 😊
        (mi ricordo,sì)
        Ciao

      • Alidada 4 ottobre 2020 a 23:56 #

        non credevo ti ricordassi 🙂 ..a presto spero

      • massimolegnani 5 ottobre 2020 a 17:37 #

        🙂

  10. franco battaglia 4 ottobre 2020 a 07:13 #

    Mi è sembrata una storia vera. Ecco il mio complimento. Tenerezza e realtà.. perché ne ho viste di storie simili, ma forse non saprei raccontarne con la tua naturalezza, il tuo cuore, il tuo saperle scorgere da “dentro”..

    • massimolegnani 4 ottobre 2020 a 16:50 #

      È una storia inventata ma mi fa piacere che ti sembri vera. Quindi mi prendo il complimento:)
      Buona domenica Franco e grazie
      ml

  11. lasoffittadelleriflessioni 6 ottobre 2020 a 18:39 #

    Non so se mi è piaciuto di più il vecchietto o Awadi! Molto carino 😊

    • massimolegnani 6 ottobre 2020 a 20:53 #

      Grazie!
      Personalmente non ho dubbi tra Miro e Awadi: lui è ridicolo con tutti i suoi preconcetti, lei invece è una tosta 🙂
      Ciao
      ml

  12. pkqueen 18 ottobre 2020 a 23:22 #

    Bellissima!!! 😂😂😂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: