il borsino dei follower

13 Ott

   

Come per gli altri utenti di wordpress, anche a me la piattaforma segnala ogni giorno il numero degli iscritti al blog, gente che per lo più ha con me quell’unico contatto, nel senso che poi non si manifesta con commenti, like o semplici letture. È un numero, quello dei follower, che varia quotidianamente, oggi sale domani scende, secondo un criterio imperscrutabile e a onor del vero poco entusiasmante, perché non è da quelle cifre che posso percepire l’eventuale gradimento dei miei post. Semmai, i mutamenti possono essere spia di un generico stato di vitalità o di deperimento dell’intera blogosfera.

Ho sempre capito poco di finanza, forse per questo accosto istintivamente  l’andamento altalenante delle iscrizioni al mio blog con i tonfi e le risalite dei titoli in borsa. Mi sembrano, entrambi i casi, pura astrazione scollata dalla realtà.

Da bambino, dopo pranzo, giocavo a carte con la mamma e le mie sorelle mentre alla radio una voce nasale, femminile, molto seria quasi drammatica,scandiva, titolo per titolo, i valori delle azioni di ogni singola società quotata, e riportava, aprendo una parentesi virtuale che percepivo nella brevissima pausa, le loro variazioni rispetto al giorno precedente. Era un elenco monotono e interminabile, Snia Viscosa, Pirelli, Stipel, nomi che ormai mi erano diventati familiari pur non comprendendo, ovviamente, il meccanismo per il quale ciascuno fosse accompagnato a volte da una percentuale positiva, altre negativa. È il mercato, mi spiegava papà a sera e io che due volte alla settimana avevo il mercato nella piazza sotto casa cercavo un nesso impossibile tra le bancarelle che vedevo dalla finestra e l’andamento  dell’economia nazionale. Forse quando pioveva qualcuna di queste faceva pochi affari, altre, soprattutto se vendevano ombrelli o impermeabili, guadagnavano, e subito, o meglio il giorno dopo, la voce nasale ne registrava la caduta o l’impennata del titolo.

Anche ora, quando wordpress mi mostra i follower in calo, penso che qualche bancarella si è ritirata dal mercato, forse proprio per la pioggia o per un altro motivo altrettanto astruso.

40 Risposte a “il borsino dei follower”

  1. Claudio Capriolo 13 ottobre 2020 a 19:40 #

    Ma, come quelle dei titoli in borsa, anche le variazioni dei tuoi followers presentano a volte dei punti decimali? Forse a indicare qualcuno che non ha ancora deciso se iscriversi al tuo blog oppure no, e magari qualcun altro che non se n’è andato del tutto, lasciando la porta aperta, non si sa mai.

    • massimolegnani 13 ottobre 2020 a 23:14 #

      eheh, sarebbero utili i decimali per i motivi che hai detto, ma, per ora almeno, non ci sono.
      ciao Claudio 🙂
      ml

  2. PindaricaMente 13 ottobre 2020 a 21:09 #

    Se mai un giorno dovessi defollovarti, ti autorizzo a venirmi a cercare e a tirarmi le extension!😂

  3. Walter Carrettoni 13 ottobre 2020 a 21:45 #

    Come mai il mio wordpress non mi aggiorna quotidianamente?

  4. Ehipenny 13 ottobre 2020 a 23:14 #

    Dato che studio economia, potresti assumermi per monitorare le tue statistiche? Se vuoi vendo allo scoperto i tuoi follower e facciamo profitto 😂

    • massimolegnani 13 ottobre 2020 a 23:19 #

      ahah, sai che la vendita dei follower mi pare una buona idea?!
      ciao Penny, grazie della consulenza finanziaria 🙂
      ml

  5. maxilpoeta 14 ottobre 2020 a 01:44 #

    è sempre abbastanza strana la vita dei blog, spesso riceviamo moltissime letture in un solo giorno, poi magari c’è un drastico calo, forse i motori di ricerca segnalano determinati post in base ai tag, e in certi casi ci fanno salire di posizione, io ad ogni modo anche quando le letture calano per inspiegabili motivi continuo lo stesso sulla mia strada. Spesso la costanza premia, e in questi ultimi anni le letture del mio blog sono aumentate…

    • massimolegnani 14 ottobre 2020 a 11:34 #

      sono d’accordo con te l’unica è andare convinti per la propria strada e non farsi condizionare dall’apprezzamento o meno dei lettori.
      ciao Max
      ml

      • ilmestieredileggereblog 14 ottobre 2020 a 15:42 #

        Al di là del numero (teorico..) di follower, quelli con cui effettivamente interagisco sono un numero non tanto grande; con gli altri ci si scambia qualche veloce like, a volte un messaggio…. ma va bene così, apprezzo la fluidità e la libertà….

      • massimolegnani 14 ottobre 2020 a 17:43 #

        sì sono d’accordo con te, solo una piccola parte di quella lista è fatta di veri lettori con cui si interagisce ma va bene così 🙂
        buona serata Pina
        ml

      • ilmestieredileggereblog 14 ottobre 2020 a 17:52 #

        Anche a te!

      • massimolegnani 14 ottobre 2020 a 19:34 #

        🙂

  6. franco battaglia 14 ottobre 2020 a 06:24 #

    Forse ti followo ma non mi vedo nel tuo blogroll, e questo non va bene…
    I mercati potrebbero risentirne, anche se non quanto ne risenta io… 😉

    • massimolegnani 14 ottobre 2020 a 11:37 #

      i mercati sono estremamente sensibili, ma non so bene a cosa 🙂
      ciao Franco, buona giornata
      ml

  7. raccoltaedifferenziata 14 ottobre 2020 a 20:17 #

    mi hai portata attorno a quel tavolo con le carte in mano, a imparare senza volerlo stringhe di lettere dal significato misterioso 🙂

  8. Riccio 14 ottobre 2020 a 20:40 #

    Io resto, quindi se vedi il numero diminuire, sappi che io non c’entro!

    Non guardo molto i numeri su WordPress, un po’ più sulla pagina Facebook – ogni tanto mi dico che mi ci dovrei applicare almeno un po’, perchè in fondo se scrivo su un blog e non in un diario segreto è perché mi piace che ci siano dei lettori, ma poi mi arrendo, i numeri non fanno per me.
    Mi fa sempre un po’ sorridere, però, quando mi accordo che in periodi come questi in cui non scrivo molto (perché alle prese con altri settecentoventi progetti), talvolta il numero di lettori sale. Meglio quando non scrivo? Chi lo sa come funzionano questi algoritmi.
    So però che non mi spiace che il numero di lettori, quando sale, lo faccia lentamente: un po’ mi sembra di avere il tempo di imparare a conoscerli e quando mi arriva una notifica provo a immaginare, a seconda del tema, chi penso possa aver lasciato un “Mi piace” o un commento.

    Ciao ml!

    • massimolegnani 14 ottobre 2020 a 21:44 #

      “meglio quando non scrivo?” ahah, dubbio inquietante 🙂
      ciao Riccio 🙂
      ml

  9. newwhitebear 14 ottobre 2020 a 21:13 #

    francamente non ho mai seguito l’andamento dei miei follower, né WordPress me li snocciola tutti i giorni.
    In realtà seguo e sono seguito da un certo numero di blogger con cui interloquisco. Gli altri? Boh! I visitatori silenziosi, quelli che registra wordpress? Ce ne sono molti ma mi sono sufficienti quelli con cui scambio commenti.

    • massimolegnani 14 ottobre 2020 a 21:48 #

      nemmeno a me interessa, ma mi ha incuriosito questo bizzarro saliscendi degli iscritti.

      infatti, quelli non sono nemmeno visitatori silenziosi, credo che abbiano visitato il sito solo quando si sono iscritti 🙂
      ciao GianPaolo
      ml

      • newwhitebear 14 ottobre 2020 a 21:54 #

        tieni presente che molti si iscrivono pensando che io ricambi. Diciamo che sono cacciatori di follower.

      • massimolegnani 14 ottobre 2020 a 22:51 #

        sì, il meccanismo è quello..cacciatori di follower fini a se stessi

      • newwhitebear 14 ottobre 2020 a 22:57 #

        Notte

      • massimolegnani 15 ottobre 2020 a 08:53 #

        ‘giorno

      • newwhitebear 15 ottobre 2020 a 14:48 #

        pomeriggio

      • massimolegnani 15 ottobre 2020 a 16:46 #

        eheh 🙂

  10. Deserthouse 19 ottobre 2020 a 13:01 #

    molto dolce la tua analogia tra il mercato della piazza con quello azionario. Io so pochissimo di finanza, so leggere i grafici per altri motivi e altri studi ma alcune nozioni mi mancano, come mi manca la capacità di attrarre i clienti alla bancarella con tecnica di vendita e cortesia. I follower negli ultimi mesi non li guardo più, un tempo lo confesso ci stavo più attenta ed ero io stessa più attiva nel leggere e commentare.

    • massimolegnani 19 ottobre 2020 a 16:07 #

      mi ha sempre affascinato il disordine organizzato del mercato in in piazza, tutto il contrario della caotica (e incomprensibile) efficienza di quello azionario.
      🙂
      ml

  11. elettasenso 21 ottobre 2020 a 16:47 #

    Sono solo numeri… non posso fare a meno di notare un sacco di like per post assolutamente insulsi o immagini o testi o racconti o poesie scialbe vane che non scavano nemmeno un rivolo emotivo…
    Alla fine, stringi stringi, resta sempre un mucchietto di persone che stimo e da cui ricevo una sincera stima. Questo è tutto. Tu sei nel mucchietto. Sempre.

    • massimolegnani 21 ottobre 2020 a 19:27 #

      ..e pure fasulli, quei numeri 🙂
      buona serata cara Eletta, felice io di far parte del mucchietto 🙂
      ml

      • elettasenso 21 ottobre 2020 a 19:43 #

        Tu sei stato il primo a seguirmi quando ero piccolina ☺😉

      • massimolegnani 21 ottobre 2020 a 20:15 #

        eheh, mi piace ‘sta cosa 🙂

      • elettasenso 21 ottobre 2020 a 20:24 #

        ☺ buona serata caro Massimo

      • massimolegnani 21 ottobre 2020 a 21:04 #

        anche a te, lassù in montagna
        🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: