un uomo moderno

21 Ott
dal web

Non lo commuovono le pietre antiche né i mattoni, non il ferro né il legno,

lui ha bisogno della freddezza dell’acciaio, della solidità inespressiva del cemento, della purezza nera dell’asfalto. Solo così può andare tra grattacieli e ciminiere senza disturbare il cuore. Ma senza cuore sarà un andare inutile.

24 Risposte a “un uomo moderno”

  1. Giuliana 21 ottobre 2020 a 11:19 #

    Assolutamente inutile

  2. sibillla5 NADIA ALBERICI 21 ottobre 2020 a 11:28 #

    Ehvsi dove vai senza cuore e senza i rami degli alberi!?!?

    • massimolegnani 21 ottobre 2020 a 13:57 #

      infatti pensavo proprio a un paesaggio urbano privo di alberi 🙂
      ciao Nadia
      ml

  3. alemarcotti 21 ottobre 2020 a 17:47 #

    Tanto inutile… ☺

  4. maxilpoeta 22 ottobre 2020 a 02:10 #

    la freddezza dell’acciaio è quella che troppo spesso caratterizza la nostra umanità, in quest’epoca di social e distanze sembra quasi che la voce del cuore sia una chimera passata di moda, con tutte le conseguenze del caso….

    • massimolegnani 22 ottobre 2020 a 09:35 #

      sì, a mio vedere, ci sono materiali da costruzione caldi, come la pietra e il legno, ed altri freddi, come l’acciaio e il cemento.
      ho visto un parallelismo tra la freddezza dei materiali e la freddezza d’animo di talune persone alla moda.
      ciao Max, grazie del commento
      ml

  5. franco battaglia 22 ottobre 2020 a 07:31 #

    Vediamo se riesco a mediare: fermo restando che amo il legno, il camino, le travi a vista; così come la casa piena di oggetti, quadri, tappeti.. non nascondo il mio amore per le modernità assolute, le architetture ardite, i loft riconvertiti, le comodità che coabitano col vintage, purché anche il cuore, il gusto e la sensibilità contribuiscano all’evoluzione: la mia doccia a soffione ampia e comoda, ha pietra viva su due lati e cristallo temperato sugli altri due. Non sembra un buon compromesso? 😉

    • massimolegnani 22 ottobre 2020 a 09:39 #

      un ottimo compromesso, sicuramente 🙂
      d’altronde, non ce l’ho con la modernità in sè ma con l’uso scorretto che spesso ne fa la gente, tutta tecnica e niente cuore.
      buona giornata, Franco
      ml

  6. newwhitebear 22 ottobre 2020 a 21:20 #

    chiara rappresentazione plastica di quello che stiamo diventando.

  7. Neda 23 ottobre 2020 a 11:47 #

    Forse il cuore non l’ha più, l’ha lasciato in altro luogo e poi se n’è dimenticato.

    • massimolegnani 23 ottobre 2020 a 12:49 #

      e senza cuore si sente più leggero, ma non andrà lontano 🙂
      ciao Neda
      ml

      • Neda 24 ottobre 2020 a 09:40 #

        Ciao, buon fine settimana.

      • massimolegnani 24 ottobre 2020 a 10:33 #

        Grazie, anche a te 🙂

  8. @didiluce 30 ottobre 2020 a 22:04 #

    Una triste verità. 😕

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: