le parole, preziose pietre

16 Gen
photo by margherita calati

Camillo trema allo spreco di parole, saluti-auguri-sputi-lazzi e Curiazi, come fossero risorse inesauribili e non le pietre preziose che lui pensa, pietre da conservare in cofanetti foderati di raso rosso e da mostrare raramente, solo a occhi amici.

Parole come pietre di fiume, anche, levigate a seta da rivestirci la tua donna, oppure pietre antiche di selciato dove è già passato il mondo e ancora ti emoziona lo sguardo al passo andato, pietre di cava, squadrate col piccone eppure belle e solide a reggere una casa, e pietre di ponte, il bel dorso di mulo che asino non è se riesce a unire in arco quasi naturale il qui e l’altrove, pietre nere di vulcano, un tempo fiumi incandescenti, ora luogo delle serpi al sole o cupe cattedrali, pietre focaie, sai lo sfregamento come di corpi in amore e quindi la magia delle scintille. Sì, le parole, pietre dure di bellezza che mai dovrebbero ferire.

Camillo trema e rimprovera la troppa voce altrui, senza far caso alla propria che per prima troppo spesso ulula alla luna.

32 Risposte a “le parole, preziose pietre”

  1. teti900 16 gennaio 2021 a 11:13 #

    vista così si spiega perché siano rare le parole (alias discorsi) ‘pregni’ di significati nobili e sensati che, al pari delle gemme preziose, è così difficile e laborioso trovare…

  2. Dona 16 gennaio 2021 a 11:35 #

    Poesia di primo mattino, ruvida o levigata, umile o preziosa ma sempre concreta poesia

  3. Alessandro Gianesini 16 gennaio 2021 a 11:49 #

    Bello spunto di riflessione!

  4. ilmestieredileggereblog 16 gennaio 2021 a 13:04 #

    Amo le pietre, raccolgo i sassi e li conservo. E sì, sono come le parole, raccontano storie.

    • massimolegnani 16 gennaio 2021 a 20:22 #

      sì, i sassi, a saperli guardare, toccare, conservare, ci raccontano storie.
      ciao Pina
      ml

  5. titti onweb 16 gennaio 2021 a 13:13 #

    Massimo…ciao. sempre belli i tuoi pensieri!

  6. vittynablog 16 gennaio 2021 a 16:46 #

    Tante volte le parole sono accostate alle pietre, possono fare molto male. Ma c’è anche chi l’accosta all’amore, come Gino Paoli con i suoi ” Sassi, che il mare ha consumato sono le mie parole d’amore per te…” 🙂

    • massimolegnani 16 gennaio 2021 a 20:25 #

      ho paragonato le parole alle pietre per capovolgere quel concetto negativo 🙂
      bello il richiamo a Paoli
      ciao Vitty
      ml

  7. elettasenso 16 gennaio 2021 a 17:04 #

    Così bello questo testo da farne poesia

  8. franco battaglia 17 gennaio 2021 a 10:20 #

    Le parole sono importanti, come certe pietre angolari.. colleziono da tempo sia le prime che le seconde.. chissà con quali criteri, tutti molto personali, ma del resto colleziono per me.

  9. newwhitebear 17 gennaio 2021 a 23:25 #

    S’, Camillo ha ragione. Le parole sono pietre che il tempo leviga ma che possono anche far male.

  10. Neda 18 gennaio 2021 a 11:32 #

    …brani di parole scorrono nel vento, suoni un po’ ovattati e pigolii d’argento.

  11. Camelia Nina 27 gennaio 2021 a 11:38 #

    B E L L I S S I M O

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: