Blog privato

13 Feb
dal web

                                                         

Questa mattina mi è arrivata la notifica di un nuovo follower e sono andato a visitare il suo blog per capire di chi si trattasse. Era un blog aperto da poco con articoli interessanti per cui sotto uno di questi ho lasciato un breve commento di condivisione. Scorrendo poi la mia posta mi sono accorto che questa autrice oltre a iscriversi da me mi aveva lasciato (prima che io comparissi da lei) 10-15 like in meno di un minuto, impensabile che avesse letto alcunché.

Anziché lasciar perdere, sono tornato sul suo blog per esprimerle il dispiacere per quei mipiace a raffica e per suggerirle un approccio agli altri blog meno di facciata. Lei mi ha risposto tranquillizzandomi e dicendomi di aver tolto tutti i like ai miei post. Ingenuamente ho creduto avesse compreso l’essenza del mio intervento e l’ho ringraziata augurandomi che col tempo divenisse una mia “autentica” lettrice. Il risultato è stato che il blog da pubblico è divenuto privato. Ora, al di là della banalità dell’episodio, lo considero una piccola sconfitta, non solo mia (è evidente che con la mia franchezza posso risultare fastidioso come una zecca) ma dell’intero ambiente dei blogger, per l’idea che ho io della blogosfera, e di questa autrice in particolare che ha preferito chiudere l’accesso ai lettori “non certificati” piuttosto che riflettere su un rimprovero che voleva essere garbato e  riguardava un certo modo (secondo me superficiale) di gestire i rapporti tra blogger.

Liberissima, naturalmente, lei di scegliere modi e strategia per apparire o scomparire, ma confesso che questa meteora rimasta in cielo poche ore mi ha lasciato un po’ d’amaro in bocca. E poi, possedere un blog e privarne la lettura a chi passa, mi sembra una contraddizione insanabile.

82 Risposte a “Blog privato”

  1. titti onweb 13 febbraio 2021 a 19:10 #

    Sono d’accordo con te Massimo😥

  2. Alessandro Gianesini 13 febbraio 2021 a 19:13 #

    Anche a me infastidisce che si faccia così (lasciare 10 like) manco gliel’abbia ordinato il medico.
    Però vabbè, io d’ufficio a quei blogger riservo il tempo… ah, no! Nemmeno ci vado! 😉

    • massimolegnani 13 febbraio 2021 a 20:17 #

      nemmeno io, ma questa volta mi sono accorto in ritardo che fosse una “liketrice” seriale 🙂
      ciao Alessandro
      ml

  3. Daniela 13 febbraio 2021 a 19:50 #

    chi passa senza leggere e appioppa una mitragliata di like in pochi minuti non ha alcun interesse a leggere, perchè mai lo dovremmo avere nei loro confronti? di accalappialike ce ne sono a iosa, ma francamente sono penosi

    • massimolegnani 13 febbraio 2021 a 20:20 #

      ha l’attenuante dell’inesperienza, s’era appena affacciata nella blogosfera e forse ha creduto di aver trovato la scorciatoia per essere conosciuta 🙂
      buona serata Daniela
      ml

      • Daniela 13 febbraio 2021 a 21:16 #

        ciao Massimo, buon fine sttimana

      • massimolegnani 13 febbraio 2021 a 21:54 #

        grazie, anche a te
        ml

  4. mikimoz 13 febbraio 2021 a 20:02 #

    Quanto ti capisco, ne parlavo io stesso proprio oggi.
    E tutte queste cose mi hanno portato proprio a capire che io NON scrivo per altri blogger, non scrivo per la blogosfera…

    Moz-

    • massimolegnani 13 febbraio 2021 a 20:24 #

      beh, io credo si scriva sempre per essere letti, quello che cambia da un blogger all’altro sono le modalità che si mettono in campo per raggiungere lo scopo.
      ciao, Moz
      ml

      • mikimoz 13 febbraio 2021 a 23:06 #

        Sì, ovvio che si scriva per essere letti: ma il nostro pubblico, o per lo meno il mio,non è per forza quello degli altri blogger 🙂

        Moz-

      • massimolegnani 13 febbraio 2021 a 23:53 #

        sì, d’accordo, non obbligatoriamente devono avere un blog. avevo capito che non ti interessasse essere letto 🙂

  5. carassiusaureus 13 febbraio 2021 a 20:07 #

    Eh già, sembra essere il nuovo sport dei blog. E poi non si fanno più vivi.

  6. rodixidor 13 febbraio 2021 a 20:46 #

    Capitato anche a me di trovare una raffica di like al mio blog di un altro blogger. La ragione malevola che avevo trovato era che il motivo fosse per far conoscere il suo.

    • massimolegnani 13 febbraio 2021 a 21:49 #

      ma tu sei più malizioso di giulio andreotti 🙂
      ciao rodix 🙂
      ml

      • rodixidor 15 febbraio 2021 a 16:25 #

        sicuramente non mafioso

      • massimolegnani 15 febbraio 2021 a 18:17 #

        no di certo! non per quella alludevo ad andreotti 🙂

  7. vittynablog 13 febbraio 2021 a 20:50 #

    Non conoscevo questa nuova moda di lasciare i like senza leggere il post. Mi sembra assurdo! Assurdo come la chiusura immediata del blog al pubblico. Scrivere senza confronti è come fare un monologo allo specchio! Comunque la blogsfera è come la vita, se ne incontrano di tutti i tipi. Sii sereno Massimo hai fatto benissimo ad agire così. Ti restiamo noi come lettori, ti va bene? 🙂

    • massimolegnani 13 febbraio 2021 a 21:51 #

      ahah, mi andate benissimo!!
      un doppio sorriso 🙂 🙂 Vitty
      ml

  8. maxilpoeta 13 febbraio 2021 a 20:51 #

    la questione dei blog privati in effetti è molto strana, se uno non vuole essere letto tanto vale che non pubblichi nulla o scriva semplicemente una mail a chi desidera comunicare qualcosa. Io ho sempre ritenuto i blog come dei giornali aperti a tutti, dove si può leggere, commentare, o solo sfogliare articoli, magari perchè in quel momento siamo di fretta e non abbiamo tempo di lasciare commenti…

    • massimolegnani 13 febbraio 2021 a 21:54 #

      sono d’accordo con te, Max.
      in questo caso specifico è stata una ritorsione (?!) o meglio una fuga di fronte a una mia critica.
      ml

  9. unallegropessimista 13 febbraio 2021 a 21:38 #

    Capita a tutti. Hai fatto bene , se era intelligente avrebbe seguito il tuo consiglio.

    • massimolegnani 13 febbraio 2021 a 21:56 #

      sì, la sua è stata una mossa avventata di cui forse è già pentita
      ciao 🙂
      ml

  10. Walter Carrettoni 13 febbraio 2021 a 21:50 #

    Capitato anche a me. Decine di like nello stesso minuto. Onestamente non vado nemmeno a vedere chi li ha lasciati. È una impostazione sbagliata che deriva dai social come Instagram. Ma qui non trovano pane per i loro denti.

    • massimolegnani 13 febbraio 2021 a 21:57 #

      no, infatti. è che io me ne sono accorto in ritardo 😦
      buona serata, Walter
      ml

  11. teti900 13 febbraio 2021 a 22:31 #

    sono azioni di reclutamento i cui fini potrebbero prima o poi sconfinare in truffa, nel senso che non è detto che dietro ci sia il solito blogger con mille profili diversi, ma un team di controllo di software preposti a raccogliere dati, informazioni, foto o che so io…
    il fatto che in un attimo il blog sia passato da pubblico a privato, credimi. non ha niente a che fare con la permalosità o con quello che hai scritto… quanto sul timore di poter essere riconosciuto/a oppure per l’esaurimento del ‘test’.
    i post interessanti, nove su dieci (fidati) erano rubati in giro…

    • massimolegnani 13 febbraio 2021 a 22:50 #

      mi sembra un’ipotesi troppo azzardata. Non nego che ci siano individui ed episodi come lo scenario che descrivi, ma questo caso specifico, per la successione dei fattimi sembra una banalissima fuga di fronte a una contestazione.
      ciao Teti
      ml

  12. quartopianosenzascensore 13 febbraio 2021 a 23:16 #

    Amo chi mette 20 like in un nano secondo e poi scrive un solo commento: vatti a vedere il mio blog!

    Hai fatto benissimo.

    • massimolegnani 13 febbraio 2021 a 23:54 #

      solitamente il commento manco lo mettono, troppa fatica intellettuale
      🙂
      ml

  13. alemarcotti 13 febbraio 2021 a 23:40 #

    Capisco…. La cosa a me fa arrabbiare tanto. Dico… Leggi ciò che vuoi e di chi vuoi… Ma fallo perché vuoi… Non si può certo leggere tutto ma nessuno lo chiede… Se leggi… Leggi sul serio☺hai fatto bene. Sei stato davvero garbato. E tagliente. Peccato non abbia capito☺

    • massimolegnani 13 febbraio 2021 a 23:58 #

      ma infatti, invece di 15 like ciechi lasciamene uno solo ma dopo aver letto quello a cui si riferisce.
      contento della tua condivisione, Ale
      ciao 🙂
      ml

  14. Alessia di Piattoranocchio 13 febbraio 2021 a 23:41 #

    Ciao carissimo, mi sento di lasciarti anche il mio pensiero, forse perché a mia volta è capitato… ma sono stata io la … come l’hai chiamata? Liketrice 😂😂🤣 ok ti dico trasparentemente … (parola inventata al momento) cosa ho fatto : mi trovo spesso a mettere like a raffica su di un blog che vedo dopo tanto tempo magari o anche x la prima volta perché osservo la prima foto o il titolo, mi piace, davvero mi piace quindi clicco la stellina su uno due tre articoli così sono certa che nell’elenco like messi rimangano registrati questi articoli. Quando finalmente ho tempo apro WordPress e rileggo con calma gli articoli cercandoli direttamente in quella specifica pagina. Vedi, se segui e ti piacciono tanti blog o ti segni da qualche parte il nome e te lo vai a cercare per leggerlo oppure mi spiace dirlo ma WordPress spesso si “dimentica” di notificarmi nuovi articoli e peggio non mi fa vedere gli articoli di tutti ma per una strana sequenza solo quelli che vuole lui! Come faccio a ritrovarli ?? Unico modo mettere una serie di like e dopo è facilissimo trovarli ! … forse sbaglio lo so…ma non credevo un giorno che qualcuno fraintendesse… Non ho idea chi sia quella persona che poi ho girato il blog in privato. Certamente aveva qlc da nascondere… Io invece ti avrei spiegato il mio modus operandi 😂

    • massimolegnani 14 febbraio 2021 a 00:03 #

      non fai niente di sbagliato, il tuo è altro dal mettere like a raffica.
      onestamente non sapevo ci fosse la possibilità di recuperare i post a cui si è messo un like (sono su wordpress da nove anni e ancora non ho imparato tutto!)
      ti ringrazio per le tue spiegazioni, Alessia
      un sorriso
      ml

  15. Alessia di Piattoranocchio 13 febbraio 2021 a 23:55 #

    Ah e aggiungo una cosa: io sono certa, anzi certissima che pochissimi di quelli che vengono da me, leggono veramente ciò che scrivo, le foto e la storia nel mio blog sono le cose principali e invece spesso vengo vista di più come blog di cucina quindi foto e storie appunto saltate a piè pari perché in fondo cosa c’entrano con la cucina?? Mi sono abituata oramai.,.. gente che legge veramente e osserva e capisce il lavoro che c’è dietro ad una foto studiata ad arte si contano sulle dita di una mano 😕

    • massimolegnani 14 febbraio 2021 a 00:09 #

      è vero, c’è anche il problema della poca attenzione nella lettura.
      buonanotte Alessia 🙂

  16. quarchedundepegi 13 febbraio 2021 a 23:57 #

    Ultimamente, per ragioni di tempo (ne scrissi sull’ultimo mio articolo), non leggo gli articoli. Questo tuo, l’ho letto tutto e mi sono stupito per il fatto che tu ti sia stupito. Ogni tanto ricevo “mi piace” a raffica e, più volte, ancora quasi non avevo pubblicato l’articolo che già c’era il mi piace. Fa parte, per dirlo in genovese, del belinismo di certe categorie… ormai folclore dei blog.
    Buona notte.
    Quarc

    • massimolegnani 14 febbraio 2021 a 00:07 #

      hai ragione, belinismo imperante 🙂
      io non mi ero stupito per i lihe seriali (ogni tanto mi capita e li ignoro) ma per la reazione della blogger che nel giro di minuti ha tolto i like e ha reso inaccessibile il suo blog.
      grazie per il tuo intervento Quarc, un caro saluto
      ml

  17. PindaricaMente 14 febbraio 2021 a 00:05 #

    E poi ci sono io che leggo tutti i tuoi post perché mi piaci come scrivi e poi mi dimentico di mettere il like o di scrivere un commento di approvazione perché nel frattempo ho iniziato a fare un’altra cosa. Ma prometto che da ora in poi ti laicherò di tutto e di più!😊😂

  18. coulelavie 14 febbraio 2021 a 08:25 #

    Io non la vedo come voi. Il like può anche essere semplicemente uno strumento per manifestare simpatia. Uno è libero di mettere il like come è libero di leggere tutto con attenzione o meno.
    Spesso si hanno molte cose da leggere e poco tempo da dedicarvi per cui talvolta c’è gente che applica una “lettura veloce”.
    Io lo comprendo. E non mi arrabbio. Perché dovrei farlo? Certo, tutti noi vorremmo avere lettori fan devoti che ci amano al punto tale da non perdersi neppure una virgola di quel che pubblichiamo ma è anche giusto lasciare che ognuno ci percepisca come meglio crede.

    • quarchedundepegi 14 febbraio 2021 a 11:13 #

      @coulelavie,
      Non ti conosco assolutamente e non vorrei offenderti. Dico che hai ragione con quello che scrivi. Ognuno è libero di mettere il “Mi piace” dove vuole ed è anche libero di leggere tanto frettolosamente per cui è come se non leggesse… ed è anche libero di dimostrare la propria stupidità.
      Senza offesa. Buona giornata.
      Quarc

      • massimolegnani 14 febbraio 2021 a 12:23 #

        sottoscrivo le tue parole Quarc
        buongiorno

      • quarchedundepegi 14 febbraio 2021 a 14:25 #

        Commosso… ringrazio e ossequio.
        Quarc

      • massimolegnani 14 febbraio 2021 a 15:05 #

        buon pomeriggio a te

      • coulelavie 15 febbraio 2021 a 09:06 #

        Non sono offeso.
        Immagino sarà capitato a tutti di “leggiucchiare” un articolo di un giornale. Non vedo perché questo non possa capitare anche per altre cose.

      • quarchedundepegi 15 febbraio 2021 a 14:22 #

        Ognuno ha diritto di leggiucchiare quello che vuole… e ha anche diritto di scrivere 4 “mi piace” alla stessa ora e allo stesso minuto… come è successo a me stamattina.
        Non mi è possibile, e non m’interessa conoscere il QI di quella persona. Lo considero FOLCLORE DA BLOG.
        Buon Pomeriggio.
        Quarc

    • massimolegnani 14 febbraio 2021 a 12:18 #

      bè, ma che simpatia può manifestarmi uno che al primo passaggio lascia 15 like in un minuto? manco i titoli può aver letto.
      liberissimi di comportarsi a quel modo ma tutto mi fanno tranne che simpatia
      ciao 🙂
      ml

  19. Ehipenny 14 febbraio 2021 a 09:54 #

    Sono d’accordo, capita anche a me di ricevere like a raffica, a volte seguiti perfino da commenti in inglese… sono persone che considerano il blog come un social network qualunque, mettono like per farsi mettere like o farsi seguire. Io di solito ignoro ma hai fatto bene a provare a spiegarti

    • massimolegnani 14 febbraio 2021 a 12:21 #

      sono d’accordo con te, è gente che considera la blogosfera un mare ricco di pesci in cui basta gettare la propria rete a strascico per fare un buon bottino.
      ciao Penny 🙂
      ml

  20. Residui di tramonto di Silvana Petrella 14 febbraio 2021 a 18:10 #

    Ciao ML. Per un attimo ho temuto di essere io la dispensatrice di like ! Ho aperto, con non poche difficoltà il mio blog su questa piattaforma e ancora mi sono oscure le sue potenzialità, ma ti seguo da tanti anni (dai tempi di scrivi.com). Adesso ti vedo in termini umani e non con i caratteri minuscoli del cellulare e vista la mia età avanzata, ne sono contenta! Un saluto Carlo! Silvana

  21. newwhitebear 14 febbraio 2021 a 19:07 #

    Il blog privato non l’ho mai amato. Mi sembra una mancanza di rispetto per chi passa legge e commenta.
    Però alle volte è necessario per difendersi dai molestatori.

    • massimolegnani 14 febbraio 2021 a 19:28 #

      però l’ha reso privato per causa mia e non mi ritengo un molestatore, anche se ho scritto qui che posso risultare fastidioso come una zecca 🙂
      ml

      • newwhitebear 14 febbraio 2021 a 22:40 #

        sicuro che sia stato per causa tua? Uhm, mi pare troppo per un modesto commento.

      • massimolegnani 14 febbraio 2021 a 23:40 #

        bè, il meccanismo causa-effetto e la successione temporale ravvicinatami sembravano lampanti

      • newwhitebear 14 febbraio 2021 a 23:56 #

        probabile che anche altri abbiano avuto la tua stessa reazione.

      • massimolegnani 15 febbraio 2021 a 00:10 #

        questo può darsi, anche se mi pare non ci fossero altri commenti

      • newwhitebear 15 febbraio 2021 a 22:23 #

        come non detto se non ci sono altri commenti. Tieni presente che potrebbero essere stati nascosti con un’impostazione del blog.

      • massimolegnani 15 febbraio 2021 a 22:47 #

        sì può essere, come può essere che li avesse cancellati prima che io li vedessi.
        in ogni caso, avrà avuto le sue buone ragioni a sparire ma per me ha sbagliato a farlo

      • newwhitebear 15 febbraio 2021 a 23:20 #

        anche secondo me.

      • massimolegnani 16 febbraio 2021 a 00:05 #

        🙂

      • newwhitebear 16 febbraio 2021 a 00:22 #

        ciao

      • massimolegnani 16 febbraio 2021 a 00:50 #

        ciao

  22. elettasenso 14 febbraio 2021 a 19:48 #

    Caro mio… Mi trattengo spesso da essere sferzante come sono. Mi trattengo quando vedo blogger che non sanno scrivere seguendo le regole grammaticali e sintattiche della nostra bella lingua e si atteggiano a scrittori. Mi trattengo da tutti quelli che quotidianamente mi danno mi piace a raffica e nemmeno leggono. Da quelli che mi seguono con siti che poi scompaiono…
    Nulla. È così. Questo spazio riflette l’eterogeneità – con tutti i pregi e difetti – dello spazio esterno reale.
    🌹

    • massimolegnani 14 febbraio 2021 a 22:31 #

      sì, il nostro ambiente è lo specchio (e lente d’ingrandimento) del reale.
      buona sera Eletta cara
      (e penso alla tua sferza di parole, mai riceverla sulla schiena!)
      🙂

  23. pino 15 febbraio 2021 a 14:23 #

    ..,.e pensare che io – che ti leggo e ti commento da tempo – non ti ho mai messo un “mi piace” ! 🙂

    • massimolegnani 15 febbraio 2021 a 18:16 #

      vero, tu sei come la sostanza rispetto all’apparenza 🙂
      ciao Pino
      ml

  24. marisasalabelle 15 febbraio 2021 a 20:14 #

    Certe volte, è vero, quasi tutti mettiamo like un po’ alla rinfusa: magari si vuol far sentire a quel dato blogger che lo stiamo comunque seguendo, a volte lo si vuole ringraziare per l’attenzione che ci dedica, a volte ci piace l’inizio, o la foto, a volte il post è molto lungo… credo che succeda a tutti di dare e di ricevere dei like che sono più un “segno di simpatia” che il riscontro di una lettura attenta. Ognuno di noi desidera essere letto, se non non scriveremmo, ma non dobbiamo impermalirci se non sempre il lettore è stato attentissimo parola per parola; altre volte, anch’io ho avuto l’impressione che scorrere i blog altrui e likare per essere likati sia una stupidaggine…

    • massimolegnani 15 febbraio 2021 a 22:41 #

      certo, vanno benissimo “like di simpatia” sparsi qua e là.
      ma a me sembra una patetica assurdità trasformarsi in un “serial liker” che ne spara a raffica per acchiappare un po’ d’attenzione.
      un sorriso Marisa
      ml

  25. marisasalabelle 15 febbraio 2021 a 23:44 #

    Sì, certo!

  26. escosenzaombrello 20 febbraio 2021 a 21:56 #

    Interessante situazione! secondo me era una semplice tecnica di “pubblicità” per farsi conoscere, tecnica spesso utilizzata sugli altri social! Di certo non avrà avuto cattive intenzioni, e forse il suo mettere like era una semplice “richiesta di attenzione” rivolta a questo mondo on line, d’altra parte, quando si ricercano attenzioni, bisogna poi essere in grado di gestirle! (magari senza scappare e nascondersi!) 🤣

    • massimolegnani 20 febbraio 2021 a 23:35 #

      condivido la tua analisi. Penso anch’io che mirasse unicamente a farsi pubblicità, ma diciamo che ha voluto strafare con i like e ha ottenuto l’effetto opposto 🙂
      ciao e benvenuta qui
      ml

  27. elenuccia 12 marzo 2021 a 20:28 #

    D’accordissimo! Si deve scrivere al 90% per il piacere in sé e il resto può trovare collocazione nella fama nella voglia di apparire e altro. Purtroppo tutto è diventato vetrina di se stessi.. E poi queste persone, meritevoli o meno che siano, raggiungono sempre ciò che vogliono… Mah

    • massimolegnani 12 marzo 2021 a 20:57 #

      sottoscrivo tutto, abbasserei però a un 75% il piacere di scrivere in sè, perchè il piacere di scrivere si accompagna, per quel che mi riguarda, con il desiderio di essere letto. Ma di sicuro non vado ad acchiappare i lettori col retino come fossero farfalle 🙂
      ciao Elenuccia grazie del passaggio e delle parole
      ml

  28. Buxus 18 aprile 2021 a 11:45 #

    È successo anche da me, è una pratica che sta diventando fastidiosa. Hai fatto bene a scriverle quelle parole. Instagram docet.
    Buona domenica Massimo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: