una donna

30 Giu
c.calati

                          

Un tempo da lupi ha tenuto lontano i bagnanti dalla spiaggia. Piove a tratti, tira un vento traverso e la temperatura è incredibilmente bassa per la stagione.

Camillo è al riparo sotto la tettoia in cannicciato di un baruccio sul limitare della sabbia e guarda la pioggerella fine cadere sul piccolo golfo. Non c’è nessuno, tranne una donna che cammina sulla battigia. È da un po’ che la osserva, a occhio nudo o attraverso il mirino della macchina fotografica,  la vede procedere sicura come avesse una meta, ma ha già raggiunto un capo del golfo e ora sta andando nella direzione opposta con la medesima andatura.

No, non ha una meta ma un modo suo di andare che a Camillo piace molto. Le metafore a volte sono le chiavi di lettura della vita. Così lui pensa al brutto tempo, all’acqua fredda, alla solitudine del luogo, e allora comprende il modo della donna, il suo affrontare quasi gioioso, con lo zoom la vede canticchiare, una giornata per tutti storta. Apparentemente è un modo elementare, basta tenersi le scarpe in mano e arrotolare i pantaloni fino al ginocchio. Ma Camillo capisce come dietro a quei due gesti banali ci debbano essere per forza impegno, determinazione, fiducia ad andare avanti. Non a caso lei è l’unica a camminare nell’acqua, astratta dal male del tempo e della vita.

La guarda sfumare verso l’altro capo del golfo, la raggiunge con il teleobbiettivo per rubare ancora qualche scampolo della sua quiete. Camillo la guarda e mormora auguri, signora mia, merita che le sia buona la vita, come fosse davvero vicino a lei.

26 Risposte a “una donna”

  1. Alessandro Gianesini 30 giugno 2021 a 09:24 #

    I dettagli che cogli e di cui ci rendi partecipi, fan sempre la differenza.
    Buongiorno, Massimo! 🙂

    • massimolegnani 1 luglio 2021 a 16:12 #

      grazie Alessandro per le parole di apprezzamento
      buon pomeriggio a te
      ml

  2. unallegropessimista 30 giugno 2021 a 09:28 #

    Fare buon viso a cattiva sorte… Tanto il tempo fa quello che vuole.

    • massimolegnani 1 luglio 2021 a 16:13 #

      esattamente, non bisogna essere schiavi del tempo, concordo
      ciao “Allegro”
      ml

  3. Keep Calm & Drink Coffee 30 giugno 2021 a 15:30 #

    Vorrei essere lei.
    Per poter camminare sulla spiaggia, anche con la pioggia.
    Perché avrei trovato una specie di condizione di calma, anche se forse apparente.
    Per la cura che ho sempre trovato nel silenzioso dialogo con il mare.

    • massimolegnani 1 luglio 2021 a 16:14 #

      sì, deve essere quello che ha provato lei
      buona giornata Keep 🙂
      ml

  4. newwhitebear 30 giugno 2021 a 21:52 #

    il nostro Camillo in versione vacanziera che si scopre anche psicologo.
    Ma le foto le ha scattate oppure l’ha usata come binoccolo?

  5. vittynablog 30 giugno 2021 a 22:29 #

    Potrei essere io quella signora. Adoro camminare sulla battigia, nelle giornate nuvolose e pure piovigginose durante l’estate. Sono le mie giornate preferite!!! 🙂

    • massimolegnani 1 luglio 2021 a 16:17 #

      mi piace questa identificazione con lei 🙂
      un sorriso, Vitty
      ml

  6. coulelavie 1 luglio 2021 a 07:17 #

    Io ci avrei visto una donna assurdamente testarda, come mia madre, che una volta che va al mare vuole fare la vita di mare anche se piove…

    • massimolegnani 1 luglio 2021 a 16:19 #

      bè, è molto labile il confine tra determinazione e testardaggine, dipende anche da come guardi la scena 🙂
      ciao Lavie
      ml

  7. franco battaglia 1 luglio 2021 a 14:11 #

    Mi è venuto in mente che passeggiare in riva al mare col tempo uggioso, e la risacca tutta per noi, è già un gran bel vivere..

    • massimolegnani 1 luglio 2021 a 16:20 #

      concordo
      non mi piacciono quelli che si bloccano al mal-tempo, che spesso è un tempo non affatto male 🙂
      ciao Franco
      ml

  8. wwayne 4 luglio 2021 a 10:58 #

    Concordo in pieno con Alessandro! 🙂

  9. Erika Russo 11 luglio 2021 a 11:00 #

    Forse, in quel tempo piovoso, cupo e la solitudine attorno, lei ci si rispecchia. Forse è proprio così che si sente. A suo agio.

    • massimolegnani 13 luglio 2021 a 19:48 #

      sì, sicuramente a suo agio!
      grazie per l’intervento e scusa il ritardo con cui ti ho risposto.
      ciao
      ml

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: