un eroe per caso

9 Ago
by web

                               

GianGaleazzo Legnani era un uomo quieto e un sognatore incallito. Per la necessità del pane si era impiegato nelle ferrovie, quando i treni arrivavano in orario, ma la sua passione era la poesia.

Di giorno redigeva in una calligrafia impeccabile orari ferroviari che poi affiggeva nella bacheca della stazione, di sera cercava di far quadrare versi incerti come fossero colonne di arrivi e di partenze.

Chino sui fogli da mattino a sera, finì col confondere e rimescolare il giorno con la notte con effetti disastrosi. È che quel sediciezerotre del treno per Napoli proprio non gli piaceva, molto più dolce sarebbe stato quindiciecinquattotto. Per non parlare dell’espresso delle ventitreetrentasette che gli toglieva il sonno tanto era brutto. GianGaleazzo, poco alla volta, per amor della poesia, provò a correggere quelle rime zoppicanti, limando qualche zero cacofonico e aggiungendo qualche otto assai più tondo.

La polizia segreta fece irruzione all’alba e lo  arrestò senza indugio. Gli agenti sequestrarono molto materiale sedizioso abilmente camuffato in componimenti amorosi e carmi cavallereschi che a un occhio meno esperto del loro sarebbero sembrati versi innocenti, anche se pessimi.

Al giudice, un burocrate annoiato, il Legnani s’intestardì a spiegare l’armonia dell’ottoediciotto, numeri morbidi, disse, e di altri nuovi orari da lui coniati, piccole licenze poetiche davvero necessarie, si giustificò. Infervoratosi nell’autodifesa si mise a recitare con voce impostata gli arrivi originali e quelli da lui modificati, addolcendo il tono sui secondi a rimarcare quanto questi fossero migliori dei precedenti. Alla fine della perorazione osò anche un azzardato paragone tra la propria poetica dolce, così la definì, e quella spigolosa del Marinetti tanto in voga.

Il giudice non credette alla vena poetica del ferroviere e si sentì preso per i fondelli, tanto che gli comminò un anno di confino per oltraggio alla corte da scontare dopo i tre anni di carcere duro inflitti per atti di sabotaggio nello svolgimento del proprio lavoro.

Nell’immediato dopoguerra GianGaleazzo, nel corso di una toccante cerimonia, venne insignito di una medaglia d’argento al valore partigiano. Lui si muoveva frastornato sul palco e rigirava tra le mani l’onoreficenza, incredulo. Invitato a pronunciare qualche parola di ringraziamento si avvicinò al microfono e con candore chiese: Ma è un premio letterario per la musicalità dell’ottoediciotto?

34 Risposte a “un eroe per caso”

  1. sibillla5 NADIA ALBERICI 9 agosto 2021 a 17:05 #

    che simpatico questo ferroviere!! anche il raccontino è morbido!!

  2. newwhitebear 9 agosto 2021 a 17:48 #

    un simpatico ometto che tanto assomiglia a te. Gli orari creativi sarebbero stati la mia passione. Mi mancavano.

    • massimolegnani 9 agosto 2021 a 20:05 #

      la creatività di GianGaleazzo non ha confini 🙂
      ciao GianPaolo
      ml

      • newwhitebear 9 agosto 2021 a 21:14 #

        Uno che trasforma gli orari aridi in versi poetici merita tutto il rispetto e gli applausi.

      • massimolegnani 10 agosto 2021 a 00:07 #

        sono d’accordo con te 🙂

      • newwhitebear 10 agosto 2021 a 22:58 #

        ciao

      • massimolegnani 11 agosto 2021 a 08:14 #

        ciao a te

  3. ilmestieredileggereblog 9 agosto 2021 a 17:56 #

    Evviva la creatività, fa vedere il mondo sotto una prospettiva diversa 🌷

    • massimolegnani 9 agosto 2021 a 20:09 #

      è vero, e la prospettiva di questo ferroviere era quanto meno originale 🙂
      buona serata, Pina
      ml

  4. franco battaglia 9 agosto 2021 a 18:27 #

    Un raccontino rotondeggiante e dall’impatto lieve.. ma toglimi una curiosità.. quanti treni aveva fatto schiantare il buon GianGaleazzo, seppur mosso da indubbio e innocente amore per la sofficità di un orario senza spigoli?

    • massimolegnani 9 agosto 2021 a 20:08 #

      è stato fortunato, i suoi ritocchi non hanno provocato vittime, hanno solo fatto saltare qualche coincidenza ma che vuoi che sia davanti all’arte 🙂
      ciao Franco
      ml

  5. Keep Calm & Drink Coffee 9 agosto 2021 a 19:55 #

    Spiegare l’armonia ai burocrati … un vero partigiano!
    Complimenti!

    • massimolegnani 9 agosto 2021 a 20:11 #

      lui ci ha provato, ma era un’impresa impossibile 🙂
      ciao Keep 🙂
      ml

  6. vittynablog 9 agosto 2021 a 21:12 #

    La musicalità dei numeri possono davvero cambiarti la vita. Ne so qualcosa io che di alcuni numeri sono veramente innamorata mentre altri evito accuratamente di nominarli. Comprendo quindi il comportamento di Gian Galeazzo Legnani. E il premio finale sporo come lui sia stato dato per
    ” la musicalità dell’ottoediciotto!”

    Ciao massimo leggerti è una carezza al cuore!!! ❤

    • massimolegnani 10 agosto 2021 a 00:06 #

      quindi anche tu, t’avessero messa a compilare orari, avresti fatto secondo il tuo estro 🙂
      grazie Vitty, gentilissima sempre
      ml

      • vittynablog 10 agosto 2021 a 16:17 #

        Chissà, io con i numeri ho un rapporto particolare. Taluni li amo, altri non li sopporto e cerco di evitarli come posso. 🙂

      • massimolegnani 10 agosto 2021 a 16:59 #

        appunto, li eviteresti di sicuro, a scapito dell’esattezza dell’orario.
        Una novella GianGaleazza 🙂

  7. Neda 10 agosto 2021 a 11:06 #

    Chissà perché ho immaginato che fosse tuo nonno…ti si addice.

    • massimolegnani 10 agosto 2021 a 15:22 #

      mi sono inventato o mi hai attribuito un nonno ferroviere e poeta!
      mi piace 🙂
      un sorriso, Neda
      ml

  8. Bloom2489 11 agosto 2021 a 10:47 #

    Personaggio affascinante, mi piacciono le persone che cercano di cambiare quello che non si può in una specie di ribellione silenziosa, nel ricercare bellezza nella freddezza, inseguire l’anima dove prevale la ragione, mi ci ritrovo 🙂 E il finale è letterario, complimenti 🙂

    • massimolegnani 11 agosto 2021 a 13:27 #

      sì, GianGaleazzo è una specie di don Chisciotte in miniatura e forse non tanto consapevole della propria ribellione se non quella di combattere la freddezza degli orari 🙂
      ciao Bloom, buona giornata

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: