Ponente

1 Mag
c,calati

                                                     

Confesso che non ho mai amato la Liguria, troppo affollata e troppo costruita. Ma ero io che forse sbagliavo i tempi, le domeniche obbligate, il mezzo, l’auto che s’imbottigliava senza trovare parcheggio e gli itinerari, passi costretti seguendo la moltitudine.

Questa volta ho cambiato il mezzo, la bicicletta tirata giù dalla macchina appena uscito dall’autostrada, i tempi, tre giorni fuori dal malefico week-end e gli itinerari, inventati sul momento tra costa e contrafforti. Ed è cambiato tutto.

Anche qui, sulla pista ciclabile che sfrutta il tracciato della vecchia ferrovia dismessa e nelle stradette che corrono tra case e mare, come pure sui lungomare più curati, c’è la stessa folla che trovavo un tempo sull’Aurelia, ma per fortuna mancano la frenesia di arrivare e la frustrazione di restare per ore incolonnati. No, qui nessuno ha fretta, ogni luogo può essere la meta e merita almeno il tempo di una sosta. Mi muovo tra gente a piedi o in bici che si guarda intorno, gode il paesaggio, cattura il sole, ammira il mare, e io con loro. Pedalo verso occidente con una lentezza proficua e occhi disposti alla meraviglia.

Le ville liberty dei ricchi abbarbicate sui promontori, i bar dei “poveri” con pochi tavoli e un bianchetto a ridosso dei porticcioli da pescatori, i vecchi alberghi affacciati sul mare, l’ocra e il rosso smaglianti delle semplici case, gli antichi borghi che dominano la costa dall’alto, le insenature nascoste tra gli scogli, gli ombrelloni aperti sulle spiagge per i primi intrepidi e il mare di una trasparenza che non mi aspettavo.

E pedalando verso ponente in una pigrizia attiva proseguo oltre il confine come fossi ancora in Liguria. Raggiungo Mentone e Nizza che italiane lo sono state a lungo e ancora lo si sente.

21 Risposte a “Ponente”

  1. siciliamara 1 Maggio 2022 a 12:21 #

    Sembra tutto così bello…

    • massimolegnani 1 Maggio 2022 a 16:03 #

      visto da bordo mare lo è. Nei 120 chilometri di costa che ho fatto tra Italia e Francia l’unica cosa davvero stridente erano i palazzi fitti e i grattacieli di Montecarlo.
      ciao
      ml

  2. maxilpoeta 1 Maggio 2022 a 20:31 #

    un bel viaggio nella mia Liguria, territori che conosco bene, avevo fatto anch’io quella ciclabile, molto bella, affacciata sul mare, con scorci di paesaggio davvero unici. In questa stagione è l’ideale…👍👍👍😊😊😉

    • massimolegnani 1 Maggio 2022 a 22:41 #

      sì è un’ottima ciclabile dal fondo perfetto e dagli scorci notevoli. Andrebbe segnalata meglio, se uno non sa che esiste non la trova. Ora la stanno prolungando verso Imperia e dall’altra parte dovrebbero collegarla con la già esistente Bordighera-Ventimiglia.
      ciao Max, è stato un piacere pedalare dalle tue parti 🙂
      ml

  3. Cinzia* 1 Maggio 2022 a 22:19 #

    hai fatto un bel viaggio!
    sai… anche io… oggi ho visto una barca… 😊🙃 e…un mare bellissimo…
    sono stata a levante…
    a Genova… parchi di nervi… a vedere la semplicemente bella… euroflora!

    • massimolegnani 1 Maggio 2022 a 22:46 #

      avevo forti pregiudizi sulla costa ligure che ho smentito con questo viaggio. Anche l’Euroflora sarebbe stata interessante ma era dall’altra parte rispetto al mio percorso 🙂
      ciao Cinzia
      ml

  4. il viaggio del salmone 2 Maggio 2022 a 07:30 #

    Colori e profumi diversi dai tuoi soliti itinerari, ma quanta bellezza in queste foto e in questi luoghi.

    • massimolegnani 2 Maggio 2022 a 08:54 #

      una bellezza che non mi aspettavo in questi luoghi (sono più da montagna che da mare) quindi ancora più gradita 🙂
      grazie “Salmone”, ciao
      ml

  5. Neda 2 Maggio 2022 a 11:20 #

    Alassio e Diano Marina…10 anni (8 mesi ogni anno) di lavorò là, mezzo secolo fa. Quel mare, profondo blu nel quale mi divertivo a nuotare anche di notte. Grazie per avermelo “riportato”.

    • massimolegnani 5 Maggio 2022 a 11:41 #

      contento di averti riportato alla memoria momenti piacevoli.
      ciao Neda
      ml

  6. Keep Calm & Drink Coffee 2 Maggio 2022 a 16:52 #

    GRAZIE per questo sguardo sul mare, che mi manca tanto.

  7. Franco Battaglia 3 Maggio 2022 a 07:45 #

    A brevissimo ci vogliamo godere Genova a piedi per caruggi e non di weekend. Speriamo di evitare caos, sceglieremo orari e tragitti inconsueti, magari ci scappa di “catturare” anche noi angoli che aspettavano solo uno sguardo più attento.

    • massimolegnani 5 Maggio 2022 a 11:45 #

      il vantaggio della pensione è proprio quello di poter viaggiare nei giorni preferiti e non nella costrizione del week end
      buona gita a Genova, FGranco
      ml

  8. newwhitebear 3 Maggio 2022 a 23:24 #

    in bici o a piedi è un altro viaggiare. Si aprezza lo slow motion e l’occhio si appaga.
    Tre giorni di full immersion in Liguria te l’hanno fatta apprezzare.
    Serena notte Massimao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: