Archivio | farneticaio RSS feed for this section

la morte è un’arancia a carnevale

17 Gen

web

 

È successo.
Finalmente, oserei dire.
Dieci anni dopo quei discorsi, sono passato alla loro applicazione pratica.  Chissà cosa mi ha spinto.
Ci si trovava a sera e l’argomento del discutere era sempre quello, un vero tormentone. In poco tempo diventammo i teorici dell’omicidio perfetto. Le fesserie che siamo riusciti a dire quell’estate, Continua a leggere

Annunci

di aringhe e d’acciughe

14 Gen
img_2156

c.calati

 

 

Una, l’aringa, era arrivata da lontano viaggiando però comoda avvolta nei vestiti di ricambio nel magro bagaglio delle nostre bici.

L’altra, l’acciuga, un viaggio breve e periglioso, tutto di fatica dal mare di Liguria su, controcorrente, per fiumiciattoli a risalire Continua a leggere

uuhuhhuuuhuhuhuuuhuuu (la dolce voce della follia)

10 Gen

by c.calati

 

 

Dicono che non ci sono con la testa e forse hanno ragione, ma per la ragione opposta a quel che dicono. Non è il salire al tetto nella notte la mia follia, è questo starmene tranquillo tutto il giorno, come non ci fosse nulla per cui valga la pena. Ed è una pena starmene in poltrona, pantofole e giornale, veder scorrere l’acqua e le parole e non tentare di fermarle. Eppure mi trattengo, tengo a bada il lupo ed il pavone, fremo e sorrido al mondo storto e a quello quadro. Continua a leggere

la vita fa rima con la morte (cit. A. Oz)

8 Gen
img_0329

c.calati

 

 

Finestre socchiuse anche d’inverno per ascoltare suoni  notturni impercettibili, cantilene al sonno. Continua a leggere

le impronte della notte

4 Gen
volpe

by web

 

 

Silenziosa e circospetta, è stata di nuovo qui stanotte la figura senza nome e senza volto affamata di parole. Dormivo mentre lei si aggirava per il blog, come la volpe tra i cespugli del giardino, sai quando al mattino ti alzi e vai a fare due passi per il prato Continua a leggere

fuoco e fiamme

30 Dic
IMG_2143

by c.calati

 

 

Due volte all’anno, la vigilia di Natale e capodanno, il camino prevale sulla stufa, così lascio ad altri i fornelli in ghisa e m’impegno tra gli alari a fare un fuoco amico. Non il fuoco amico e tragico dei tempi di guerra e nemmeno quello metaforico e beffardo dei tempi di pace quando per dabbenaggine o sfortuna vieni impallinato come un pollo dai tuoi stessi compagni. No, in queste due occasioni il fuoco del camino diventa davvero amico, ha un che di sacro, basta avvicinarsi alla sua fiamma per provare calore al cuore e un sentire solidale con chi ti sta a fianco. Continua a leggere

prove tecniche di trasmissione

28 Dic

by c.calati

 

 

Sotto l’albero ho trovato una fotocamera digitale, chiesta a Babbo, no, a Figlia Natale che le generazioni e i riti si sono ormai ribaltati, chiesta, dicevo, espressamente semplice e di dimensioni contenute per poterla utilizzare andando in bicicletta, infilata e pronta in una tasca della maglia. Ma siccome in questi giorni di freddo e nebbia la bici è ferma, m’impratichisco dentro casa o appena fuori, pochi passi sulla strada che presto va a morire tra i campi e i rovi colmi di brina. Inquadro, premo, scatto, fin qui tutto va liscio. Il difficile viene quando voglio trasferire le immagini dalla camera al computer.

Non sono un animale tecnologico, più che 2.0 sono 1 virgola qualcosa, Continua a leggere