Archivio | lettere vegetali RSS feed for this section

lettera delle palme

14 Set

dal web

 

 

Qui nel Settentrione piove più che sulle pecore d’Irlanda e per molti mesi all’anno fa più freddo che in Alaska. Eppure non c’è giardino che non abbia la sua bella palma. Bella un accidente. Non c’è giardino che non ne abbia una. Nana, giallastra, malaticcia, insensata e orrenda.
Niente di personale, per carità. Continua a leggere

betulle mie, fanciulle immaginarie (prospektiva Nievsky)

4 Apr

by c.calati

 

 

Esili fanciulle le betulle, la malinconia dei corpi chiari a contrastare la spavalderia d’altre piante. Continua a leggere

l a r i c i

26 Ott

c.calati

 

 

Era salito per un saluto, a chi e a cosa non sapeva bene, ma alla sua età non sai se verrà ancora primavera. Continua a leggere

lettera dubbiosa dei narcisi

13 Mar
narciso_NG4

by web

 

 

Il nome m’evoca un’epoca remota e luoghi scomparsi dalla geografia della memoria pur esistendo ancora ma ormai diversi da se stessi, i laghi dei dintorni, Pusiano, Monate, Ghirla e le montagnole della domenica, il Sacromonte, il Ghisallo, Pian dei Resinelli. Forse non ci sono più i narcisi, noi li raccoglievamo a mazzi Continua a leggere

lettera appassionata delle rose

21 Feb
c.calati

c.calati

 

 

Si fa presto a dire rosa, come bastasse il nome ad evocare la bellezza e la passione. Ma il nome è assurdo, contraddetto dal colore, e il fiore è ovvio, come la sua declinazione, unico residuo rimasto in testa del latino.
Non mi va di dire rosa, sai quel gambo che s’arrampica con altri uguali sopra il ferro arrugginito a far da raffinata volta, che una volta forse, ma ora fa tanto giardinetto abbandonato della zia Tina. O quel gambo che svetta solitario dopo un’attenta potatura per recare in cima il bocciolo regina, il bocciolo imperdibile che anche lo zotico più zotico sia costretto a dire che bella rosaContinua a leggere

lettera stizzita del nocciolo

17 Feb
by c.calati

by c.calati

 

Io, il nocciolo proprio non lo capisco.
Intanto ha un tronco monco che subito si sparpaglia in mille rami, come fosse un cespuglio che ha preso troppe vitamine Continua a leggere

lettera del glicine a un nemico immaginario

29 Apr
photo by c.calati

photo by c.calati

 

Non parlarmi di stupore, tu che non sbagli dopobarba nè investimenti in borsa Continua a leggere

lettera delle rose

16 Ott

photo by margherita calati

Si fa presto a dire rosa, come bastasse il nome a evocare la bellezza e la passione. Continua a leggere