Archivio | tre colori RSS feed for this section

giallo giardino

24 Mar

c.calati

 

 

Se l’autunno è rosso, sai i tramonti e le foglie, e l’inverno bianco di brina e nebbia, la primavera non può che essere gialla, di fiori e sole. Continua a leggere

tre tonalità di viola (3) Viola nel pensiero

20 Apr
viola-del-pensiero_NG2

by web

Non potevi chiamarti in altro modo, tu che sempre sei nei miei pensieri.

Tu (pre)occupi i miei giorni e tormenti le mie notti. Tu hai petali di pelle e un cuore in ferro, arrugginito dal non uso. Delicata e dura, sei il bene che mi esalta, il male che mi annienta. Continua a leggere

tre tonalità di viola (2) l’accento

19 Apr

by web

 

 

 

Lui ama il brivido e il livido che lascia al suo passaggio Continua a leggere

tre tonalità di viola (1) la musica

18 Apr

by web

 

 

 

Tutte le sere del mondo, Camillo apre i vetri rivolti a occidente e si siede, estate e inverno, a ridosso dell’aria senza patire calura o gelo. Continua a leggere

tre tonalità di giallo: l’agguato

17 Mag
foto

by c.calati

Lo aspettava nascosto nel folto della tuia, pronto a sbarrargli l’unica via di fuga. Da giorni studiava i suoi spostamenti e sapeva che prima o poi sarebbe comparso lì, attratto dallo splendore del prato alla sera. Continua a leggere

tre tonalità di giallo: zafferano

15 Mag
by c.calati

by c.calati

Ricordi l’Abruzzo? Mi è tornato in mente ora per via del giallo che cercavamo e non vedevamo, camuffato com’era da altro colore. Noi, felicemente spersi per paesini e silenzi, viaggiavamo senza meta a caccia di piccoli stupori e ogni giorno c’era qualche meraviglia da ripeterci alla sera. Continua a leggere

tre tonalità di giallo: colza

13 Mag

FullSizeRender

Claudio solleva le braccia, le unisce sopra la testa e osserva la propria ombra che si proietta laggiù tra i fiori. Continua a leggere

tre tonalità di blu

8 Feb
FullSizeRender

c.calati

 

 

Blu mare

Tutti sudavano sulla spiaggia, solo lui tremava. Non era il freddo, erano la paura e la rabbia. Paura per il blu troppo minaccioso, rabbia per l’obbligo dell’acqua. Continua a leggere

tre colori: g r i g i o

12 Gen
c.calati

c.calati

 

 

Dopo una breve neve piove, ostinatamente.

Per le strade è una poltiglia di fango, sabbia e sale, peggio che in spiaggia dopo una mareggiata. Un cielo incolore di nuvole e nebbia ristagna annoiato a pochi metri da terra.

Tutto è grigiore, la città si trascina moribonda tra ombrelli cupi, abiti sbiaditi e gente incarognita. Uscirne vivi non è facile e Camillo lo sa. Continua a leggere

tre colori: b l u

9 Gen
c.calati

c.calati

 

 

Matilde amava il viaggio che  in meno di due ore, brevi e caotiche, la portava dalla nebbia al mare. Lo effettuava ogni volta che ne aveva la possibilità e la possibilità, spesso, se la inventava a bell’e apposta. Continua a leggere