controVento

10 Ago
photo by c.calati

photo by c.calati

E poi senza preavviso arriva il vento in vortici veloci come polvere del Messico. Scricchiola la casa e geme, come la tolda di una nave, vele senza mare i panni stesi.  Uno scalmanato caos piega le ombre, Uri Geller piegava i cucchiaini, e sul tetto muove i cardinali e fa impazzire il gallo.

Qualcuno lo trova salutare, a me che non saluta, e forse mi spernacchia, sembra una bastardata farmi pedalare in piano come stessi arrancando sullo Stelvio.

Dicono  eh le gonne al vento delle donne, ma qui son solo nonne, squarci di carne come lampi nella notte degli zombi.

Annunci

39 Risposte to “controVento”

  1. redbavon 10 agosto 2016 a 09:17 #

    Una zaffata di vento vorticoso…Stavo portando alla bocca un ottimo dolcetto di pasta di mandorle arrivato diretto da Palermo, quando leggo le gonne delle nonne…Ho posato il dolcetto con un cenno di sospetto, sarà che ieri mi sono sparato 3 puntate di The Walking Dead, e ho iniziato ad applaudire. Questo commento è il rumore del mio applauso.

    • massimolegnani 10 agosto 2016 a 16:34 #

      spero non ti sia andato di traverso il dolcetto alla vista dei cosciotti delle nonne 🙂
      ml
      (grazie red)

      • redbavon 10 agosto 2016 a 16:41 #

        No, ma poco ci è mancato che mi andasse in trachea per le risate 😉

      • massimolegnani 10 agosto 2016 a 16:48 #

        eheh [😊]

        ________________________________

      • redbavon 10 agosto 2016 a 16:57 #

        Ricorda: in vino Veritas, nella birra la Salvezza del Mondo

      • redbavon 10 agosto 2016 a 16:59 #

        E di birra ne ho trangugiata per fare andare giù il blocco esofageo. Stamattina era una giornata particolarmente calda. Caffellatte da escludere!

      • massimolegnani 10 agosto 2016 a 18:00 #

        !!

        ________________________________

      • massimolegnani 10 agosto 2016 a 17:56 #

        io sono per la Veritas del vino, tanto e rosso

        ________________________________

  2. lucilontane 10 agosto 2016 a 09:34 #

    Si, una bastardata farti pedalare in piano come fossi sui tornanti. Sembra come quando la vita improvvisamente se ne va al contrario, e tu arranchi contro. Beh, meglio con la bicicletta va’… E almeno da più fresco!

    • massimolegnani 10 agosto 2016 a 16:38 #

      e oggi ho subito la vendetta del vento: appena postato sono andato in valdaosta per salire al gran san bernardo. bè mai trovato un vento contro così forte (di solito in salita è a favore). a metà salita mi sono arreso 😦
      ciao luci,
      un abbraccio
      ml

      • lucilontane 10 agosto 2016 a 16:39 #

        Vabbé, ma allora ti ha preso di mira! Almeno in discesa era a favore, chissà come correvi…☺️

      • massimolegnani 10 agosto 2016 a 16:47 #

        ..ancora un po’ e volavo!!

        ________________________________

      • lucilontane 10 agosto 2016 a 18:39 #

      • massimolegnani 10 agosto 2016 a 20:07 #

        Eheh, il cielo era proprio blu e quasi ci volavo 🙂

  3. lamelasbacata 10 agosto 2016 a 09:40 #

    “Il vento fa il suo giro” e se ne infischia di chi è sulla sua strada. Lui passa e sconquassa e rincorre le nuvole per alzare loro la gonnella, screanzato!
    Buona giornata 😊

    • massimolegnani 10 agosto 2016 a 16:40 #

      è vero, occorre accettarlo com’è!
      me lo ricordo quel film, poetico e stralunato.
      un sorriso, Mela.
      ml

      • lamelasbacata 10 agosto 2016 a 21:28 #

        Un sorriso a te. Stasera vado a caccia di stelle, sempre che il vento non le abbia spettinate tutte, povere stelle! 😉

      • massimolegnani 10 agosto 2016 a 22:31 #

        Buone stelle a te, da me e’ nuvolo! ________________________________

      • lamelasbacata 10 agosto 2016 a 22:41 #

        Anche qui sta arrivando temporale, ma il vento

      • lamelasbacata 10 agosto 2016 a 22:42 #

        è stato gentile e sono riuscita a vederne una 😉

      • massimolegnani 10 agosto 2016 a 23:05 #

        allora il vento qualche volta è buono 🙂

  4. Cose da V 10 agosto 2016 a 11:25 #

    Ahah fighissima questa immagine e un po’ inquietante (quella delle nonne). Il vento fa una gran confusione, a me piace tanto ma dipende dal contesto!

    • massimolegnani 10 agosto 2016 a 16:43 #

      povere vecchine col bastone, col vento non sono un bello spettacolo 🙂
      ciao V
      ml

  5. Tati 10 agosto 2016 a 11:37 #

    il vento, come l’acqua, ci ricorda che alcune cose ( molte in realtà, se non tutte) non si possono prevedere al centopercento ma bisogna arrendersi ad esse e lasciare che facciano il loro corso… senza arrendersi, certamente… ma prendendole così ( anche quando appaiono cose “meno poetiche” da vedere)

    • massimolegnani 10 agosto 2016 a 16:46 #

      hai ragione Tati, la natura va presa così com’è. anzichè brontolare (parlo per me) dovremmo goderne comunque 🙂
      ciao,
      ml

      • Tati 10 agosto 2016 a 16:51 #

        più che altro, se brontoli o sorridi… al vento gli fai un baffo 😀
        quinditantovale
        ( sei arrivato a destinazione nonostante il vento contrario?)

      • massimolegnani 10 agosto 2016 a 17:54 #

        (no, mi son fermato a 4 chilometri dal colle, ma ora sono comunque soddisfatto)

        ________________________________

      • Tati 10 agosto 2016 a 18:38 #

        La tua soddisfazione mi fa piacere 🙂

      • massimolegnani 10 agosto 2016 a 20:02 #

        Ti sorrido ________________________________

  6. gelsobianco 10 agosto 2016 a 22:43 #

    “squarci di carne come lampi nella notte degli zombi.”
    Sorrido. Mi piace il tuo scritto. Molto.
    Sei tu, proprio tu… dall’inizio alla fine.
    Un abbraccio, ml
    gb

    • massimolegnani 10 agosto 2016 a 23:03 #

      sono io, un po’ perfido povere vecchiette di paese!
      🙂
      un abbraccio a te, gb,
      buona serata
      ml

      • gelsobianco 10 agosto 2016 a 23:11 #

        quelle povere vecchiette di paese avevano cosce belle sode una volta…
        il vento lo sa, oh sì.
        chiediglielo, un po’ perfido ml! 😉

        buona serata per te
        🙂
        gb
        mi piace davvero questa tua pagina di “farneticaio”.
        bella accoppiata sempre tu e c.calati

      • massimolegnani 10 agosto 2016 a 23:50 #

        una volta, troppo tempo fa!!

        ________________________________

      • gelsobianco 10 agosto 2016 a 23:59 #

        eh sì, “perfidone” 🙂
        tutto cade, purtroppo
        questo il vento sa

        ti abbraccio
        gb

      • massimolegnani 11 agosto 2016 a 00:05 #

        🙂

        ________________________________

      • gelsobianco 11 agosto 2016 a 02:02 #

        non avevo notato quel tuo “troppo tempo fa!!”
        troppo tempo fa…
        perfidissimo ml! 😉 🙂
        gb

      • massimolegnani 11 agosto 2016 a 09:12 #

        eheh, e’ cosi’! ________________________________

  7. Stefi 20 agosto 2016 a 18:04 #

    Io nel vento sento la libertà.
    Fronteggiarlo in piedi a braccia aperte ed occhi chiusi.
    Scivola sulla pelle, spazza via anche il presente.

    • massimolegnani 20 agosto 2016 a 19:11 #

      Ti tratta bene e lo trovi salutare, a me non mi saluta e forse mi spernacchia 🙂
      Un abbraccio Ste’
      ml

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: